News

Regione, via libera alla vendita diretta dei prodotti agricoli

SIRACUSA – E’ stato approvato all’ARS il disegno di legge che prevede la vendita diretta dei prodotti agricoli. I prodotti della terra, anche trasformati, potranno quindi essere venduti direttamente al consumatore, senza passare da troppe intermediazioni.

Cofirmataria del disegno di legge è la deputata regionale Rossana Cannata, che spiega: “la norma amplia il raggio d’azione dell’imprenditore agricolo e gli consente non solo di esercitare attività legate alla produzione, ma anche di vendere i propri prodotti all’interno dell’azienda agricola, oltre che su aree pubbliche e attraverso l’e-commerce”.

“Finalmente anche la Sicilia si adegua alla normativa nazionale – prosegue la deputata pentastellata – con questa nuova legge che risponde alle esigenze delle piccole e medie imprese, in modo tale che queste ultime possano avere il giusto spazio nella filiera distributiva e consentire nel contempo una maggiore valorizzazione delle eccellenze tipiche locali”.

Soddisfatto anche il Presidente della Commissione Attività produttive, Orazio Ragusa: “intraprendere tale attività è senza dubbio una notevole opportunità imprenditoriale, specie in un contesto di crisi occupazionale in cui versa il nostro territorio. Rappresenta un vantaggio sia per il produttore che per il consumatore, il quale accede direttamente alle fonti di produzione, senza perdersi nella lunga filiera di intermediari”.

Con la norma entrata in vigore, quindi, il luogo adibito alla di vendita diretta è istituito dai Comuni o autorizzato dagli stessi, sulla base di un disciplinare di mercato che regoli le modalità di vendita, finalizzato alla valorizzazione della tipicità e della provenienza dei prodotti venduti.
A tal fine, per favorire l’acquisto dei prodotti agricoli che abbiano un legame diretto con il territorio di produzione e di assicurare un’adeguata informazione ai consumatori sull’origine e sulle specificità degli stessi prodotti, sarà cura dei Comuni – nell’ambito del proprio territorio – incentivare la riduzione della filiera.

 

(Foto generica)


In alto