News

Ufficio di presidenza Anci Sicilia, riconfermati Amenta (vicepresidente), Cannata (vicepresidente vicario) e Garozzo

SIRACUSA – Dopo la conferma per acclamazione, avvenuta lo scorso 3 agosto, di Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, a presidente di Anci Sicilia, questa mattina a Villa Niscemi, a Palermo, in occasione della prima seduta del consiglio regionale dell’Associazione dei comuni, è stato riconfermato segretario generale Mario Emanuele Alvano e sono stati eletti i componenti dell’ufficio di presidenza e del comitato direttivo.

Nell’ufficio di presidenza spiccano, tutti riconfermati, tre amministratori siracusani: Paolo Amenta, presidente del consiglio comunale di Canicattini Bagni, che è stato confermato vicepresidente di Anci Sicilia, il sindaco di Avola Luca Cannata, confermato vicepresidente vicario dell’Associazione, e il sindaco di Siracusa Giancarlo Garozzo, confermato nell’ufficio di presidenza.

Amenta, che ha visto riconfermata la carica che ricopriva anche da sindaco di Canicattini Bagni, ha dichiarato: “Ringrazio i colleghi amministratori che nel scegliere gli organismi dirigenti dell’Associazione hanno voluto riconfermarmi in seno all’ufficio di presidenza nel ruolo di vicepresidente, incarico che ho svolto in questi anni occupandomi di politiche sociali, sviluppo, territori e fondi europei, ascoltando le istanze dei 390 comuni siciliani, trasferendole in tutti i tavoli di confronto col Governo nazionale e con quello regionale, ad iniziare dalle tematiche relative allo sviluppo dei territori”.

A proposito del successivo incontro sui territori con il ministro Claudio De Vincenti, il vicepresidente di Anci Sicilia ha aggiunto: “Con i sindaci abbiamo incontrato il ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti, per chiedere la riapertura della progettualità del Patto per il Sud, per l’inserimento di progetti strategici e importanti per lo sviluppo e la crescita dei territori. Il Ministro ha dichiarato la sua disponibilità a sedersi al tavolo di confronto per valutare i progetti”.


In alto