Politica

Alloggi popolari Iacp, assessore regionale Falcone ad Augusta e Portopalo per avvio cantieri di risanamento

SIRACUSA – “Siamo tornati ad Augusta per dare il via libera ai lavori che i cittadini di contrada Scardina attendevano da anni. Nei mesi scorsi, in sopralluogo, ci eravamo fatti carico delle preoccupazioni e dei disagi patiti dagli inquilini delle palazzine Iacp rimaste incompiute addirittura dal 2002 per varie vicissitudini. Oggi, come da impegno assunto dal governo Musumeci, cominciano le opere di manutenzione, completamento e risanamento che restituiranno in 18 mesi dignità abitativa a questo complesso di ben 90 alloggi. Nei prossimi mesi, inoltre, interverremo anche per risanare la viabilità del quartiere”. Lo ha affermato l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone nel corso del sopralluogo di stamani ad Augusta, al cantiere dell’Istituto autonomo case popolari in contrada Scardina (nel collage di copertina, a sinistra).

Sono stati infatti avviati i lavori di risanamento di quattro palazzine Iacp ex Gescal, incompiute da circa diciotto anni, con la gara aggiudicata poco prima della scorsa estate per un costo complessivo di 2 milioni 650 mila euro. Presenti anche l’assessore regionale all’Agricoltura Edy Bandiera, la deputata Ars Rossana Cannata e i vertici dell’Iacp di Siracusa, segnatamente il commissario Ettore Foti e la presidente designata Mariaelisa Mancarella, il vicesindaco Beniamino D’Augusta in rappresentanza della neo amministrazione guidata da Giuseppe Di Mare.

L’assessore Falcone, insieme all’assessore Bandiera, ha poi effettuato un sopralluogo al viadotto Federico II, uno dei due ponti che collegano l’isola alla terraferma e che vede da anni almeno cinque piloni ammalorati. “Il governo Musumeci – ha annunciato Falcone – stanziando ben 4,5 milioni di euro avvierà il pieno recupero dei tredici piloni del ponte fra centro storico e terraferma. Entro poche settimane il Genio civile convertirà il progetto da definitivo ad esecutivo”. Si tratta del progetto di ripristino strutturale che l’amministrazione uscente aveva inserito nel piano triennale 2020-2022 delle opere pubbliche.

In seguito l’esponente del governo Musumeci si è recato a Portopalo di Capo Passero. Falcone ha incontrato in municipio l’amministrazione del sindaco Gaetano Montoneri e ha poi visitato il porticciolo e il complesso residenziale Iacp di via Verdi (nel collage di copertina, a destra). “A metà novembre – ha dichiarato – partiranno i lavori di recupero e manutenzione straordinaria degli edifici che ospitano una ventina di famiglie, cantiere che si chiuderà a settembre 2021. La Regione mantiene un impegno da oltre 500 mila euro – ha concluso Falcone – nel segno della rinnovata centralità che il governo Musumeci ha dato politiche abitative in tutti i comuni della Sicilia”.


In alto