Cronaca

Augusta, fermati cinque presunti scafisti dopo lo sbarco di ieri sera al porto commerciale

guardia cosiera

Augusta – Ieri,  con  le operazioni iniziate nel tardo pomeriggio e protrattesi fini a notte inoltrata, è avvenuto, nel porto commerciale di Augusta, lo sbarco di 222 migranti, di cui 130 uomini, 4 donne e 88 minori, ed n. 1 salma, provenienti dal Eritrea, Egitto, Sudan, Chad, Palestina e Somalia, soccorsi in mare aperto, al largo della Grecia, dalla motonave CLIPPER HEBE, battente bandiera norvegese. La motonave era stata dirottata dalla Guardia Costiera ellenica per andare in soccorso di migranti trovatisi in difficoltà ed, a causa di presunte criticità palesate dal comando di bordo della nave, è stata fatta dirigere, su autorizzazione delle Autorità italiane, e sotto il coordinamento del Comando Generale della Guardia Costiera italiana, nel porto di Augusta. Prima di entrare in porto, su mandato della Procura della Repubblica di Siracusa, è stata avvicinata da 2 motovedette della Guardia Costiera di Augusta, dalle quali è salito a bordo un team ispettivo composto da Uomini del G.I.C.I.C. (Gruppo Investigativo di Contrasto all’Immigrazione Clandestina) della Procura di Siracusa, e da Militari della Guardia Costiera, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, al fine di iniziare le indagini volte ad appurare quali siano state le ragioni che hanno indotto il comando di bordo della nave a chiedere di poter venire in Italia, in luogo della Grecia.Il personale del G.I.C.I.C. ha posto in stato di fermo 5 presunti scafisti. Le attività sono ancora in corso.


La Gazzetta Siracusana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2022 La Gazzetta Siracusana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Salvatore Pappalardo
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2022 La Gazzetta Siracusana.it

In alto