Cronaca

Augusta, la Capitaneria di Porto ha sequestrato 1500 ricci di mare

repertorio

repertorio

Questa mattina  gli uomini della Capitaneria di Porto di Augusta, hanno eseguito l’ennesimo sequestro di circa 1500 ricci di mare. In particolare gli uomini della Guardia Costiera megarese hanno avvistato alcuni pescatori intenti a raccogliere tali specie marine. Nel momento dello sbarco dei contravventori nei pressi della piscina comunale del Comune di Augusta, i militari hanno proceduto al sequestro ed al rigetto in mare  del pescato ancora vivo, ed elevato processo verbale amministrativo di 4000,00 euro.

Si conferma l’attenzione della Capitaneria di Porto nei confronti della tutela delle risorse ittiche attraverso mirati servizi di sorveglianza che specie in questo periodo sono rivolti soprattutto alla repressione della pesca illegale del riccio di mare che si rammenta essere consentita solo nei limiti di 50 unità per persona ed al di fuori dei mesi di maggio e giugno in cui permane il divieto assoluto di cattura, in quanto periodo riproduttivo di tali pregiati echinodermi.


La Gazzetta Siracusana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2022 La Gazzetta Siracusana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Salvatore Pappalardo
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2022 La Gazzetta Siracusana.it

In alto