- La Gazzetta Siracusana - https://www.lagazzettasiracusana.it -

Augusta, nave-quarantena Gnv Azzurra torna in rada con 686 migranti a bordo

AUGUSTA – Arriverà al porto Megarese nel primo pomeriggio di sabato la nave-quarantena “Gnv Azzurra” (nella foto di repertorio), con 686 migranti saliti a bordo a Lampedusa. Si tratterebbe di una sosta in rada, per il tempo necessario a completare i quattordici giorni di sorveglianza sanitaria.

Ma, a differenza di quanto avvenuto esattamente una settimana fa con l’altra nave-quarantena noleggiata dal ministero dell’Interno, “Aurelia”, da cui sono sbarcati 167 migranti tunisini risultati negativi [1] al Covid-19, poi trasferiti in strutture fuori provincia, stavolta non dovrebbe sbarcare alcun ospite.

Per “Gnv Azzurra” è un ritorno ad Augusta, avendo fatto scalo tecnico al porto commerciale lo scorso 6 agosto, per poi ripartire alla volta di Lampedusa.

L’annuncio dell’imminente arrivo della nave-quarantena è del sindaco Cettina Di Pietro, a mezzo social, assicurando: “La nave quarantena sosterà nel porto. I migranti non sbarcheranno. Finita la quarantena la nave lascerà il nostro porto”.

“Ancora una volta Augusta è in prima linea per dare il proprio contributo per fronteggiare il fenomeno migratorio, garantendo l’incolumità della comunità locale – ribadisce il primo cittadino – Condividiamo questo onere con altre città portuali, come Trapani, nonché con l’isola di Lampedusa, principale punto di approdo”.

Proprio al porto di Trapani è stato effettuato l’ultimo sbarco di migranti da nave “Gnv Azzurra”, lo scorso 24 agosto a quarantena conclusa, allora di 602 migranti, di cui circa 500 tunisini, per i quali è stato previsto il rimpatrio immediato; per il restante centinaio di migranti subsahariani, tra cui 38 minori non accompagnati, è stato previsto il trasferimento in strutture di accoglienza dedicate.