Archivio

Canicattini, Bando per la concessione dei contributi integrativi dei canoni di locazione 2015. Scadenza 26 giugno

bando contributi canoneCANICATTINI – Pubblicato dall’assessore al Welfare del Comune di Canicattini Bagni, dottoressa Marilena Miceli, e dalla dirigente del Primo Settore, dottoressa Adriana Greco, il Bando per la presentazione delle istanze per l’accesso ai contributi integrativi per i canoni di locazione anno 2015.

Possono presentare domanda, entro il 26 Giugno 2015, gli affittuario, per il periodo considerato dal bando (anno 2015), di un alloggio ubicato nel Comune di Canicattini Bagni e adibito a residenza anagrafica ed abitazione principale della famiglia, con contratto di locazione regolarmente registrato; sono esclusi gli immobili di categoria catastale A/1, A/8 e A/9, quelli locati per finalità turistica o di natura transitoria e gli alloggi di edilizia economica e popolare con contratto di locazione ancora in corso con l’ente gestore.
Non bisogna essere titolari, da parte di tutti i componenti il nucleo familiare anagrafico, del diritto di proprietà, comproprietà, usufrutto, uso o abitazione su un alloggio adeguato alle esigenze del nucleo stesso (salvo i casi previsti dal bando).
Non aver fruito di altri contributi pubblici concessi per la medesima finalità.
Essere cittadino italiano o cittadino di un Paese membro dell’Unione europea. I cittadini extracomunitari possono accedere al contributo solo se residenti da almeno 10 anni nel territorio dello Stato o da almeno 5 anni nel territorio della Regione Sicilia (il requisito deve essere dimostrato con certificato storico di residenza).

Essere in regola con i pagamenti dei canoni di locazione anno 2015.
Reddito annuo complessivo del nucleo familiare non superiore – comparativamente – a quello di due pensioni minime Inps (per l’anno 2014 detto limite è pari a € 13.035,88), fascia “A” rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione non sia inferiore al 14% e di € 15.031,49 fascia “B” rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione non sia inferiore al 24% .
Se alla formazione del reddito predetto concorrono redditi da lavoro dipendente o assimilato o da lavoro autonomo, il reddito complessivo del nucleo familiare è diminuito di € 516,45 per ogni figlio che risulti a carico; dopo la detrazione dell’aliquota per ogni figlio che risulti a carico, i suddetti redditi sono calcolati nella misura del 40%.
Per i nuclei familiari che includono ultra sessantacinquenni, disabili, donne sole con figli minori e nuclei familiari con quattro o più figli minori a carico, il contributo da assegnare può essere incrementato fino ad un massimo del 25%; in alternativa, in relazione al possesso dei requisiti per beneficiare dei contributi, i limiti di reddito possono essere innalzati fino ad un massimo del 25% (e quindi fino ad € 16.294,85 (fascia “A”) e € 18.789,36 (fascia “B”).
Il reddito da assumere a riferimento è quello risultante dalla dichiarazione dei redditi anno 2015 (redditi prodotti nel 2014) e l’ammontare del canone va rilevato dal contratto di locazione.

Il contributo verrà erogato con decorrenza 1° gennaio 2015 per i contratti già in essere a quella data. Per i contratti stipulati successivamente, il contributo verrà erogato con la stessa decorrenza prevista dal contratto.

La domanda, con allegata la documentazione richiesta, va redatta sul modulo reperibile presso lo sportello dei Servizi Sociali comunali (piano terra Palazzo Municipale) o scaricabile assieme al Bando anche sul sito internet del Comune www.comunedicanicattinibagni.it, dal menù “Atti e Documenti” sezione “Avvisi e Domande”, e deve pervenire entro il 26 giugno 2015 mediante consegna a mano (all’ufficio di Protocollo o allo sportello dei Servizi Sociali comunali) o mediante raccomandata A/R (in tal caso farà fede il timbro dell’ufficio postale).
Per informazioni e assistenza alla compilazione della domanda, responsabili dell’istruttoria sono le signore Vincenza Fiducia e Paola Gionfriddo dell’Ufficio Servizi Sociali (1° piano del Palazzo Municipale), tel. 0931540221 – fax n. 0931540207.

Lo sportello dei Servizi Sociali è contattabile al numero telefonico 0931540213 e resta aperto tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 12:30 (il martedì anche nel pomeriggio, dalle ore 15:00 alle ore 17:00).


La Gazzetta Siracusana su facebook

LE CITTÀ DEL NETWORK

Copyright © 2023 La Gazzetta Siracusana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2016/2023 PF Editore

In alto