- La Gazzetta Siracusana - https://www.lagazzettasiracusana.it -

Floridia, al Liceo scientifico carabinieri e medici dell’Asp parlano del progetto “Uniamoci contro le droghe”

FLORIDIA – 340 alunni delle prime e seconde classi del Liceo ScientificoLeonardo da Vinci” hanno incontrato i Carabinieri del Comando Tenenza di Floridia e i medici e psicologi dell’ASP per trattare il fenomeno della dipendenza e diffusione delle sostanze stupefacenti fra i giovani. L’incontro di ieri rientra nel più ampio progettoUniamoci contro le droghe”, promosso dal Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Provinciale e gli istituti scolastici della Provincia.
Sempre nella stessa mattinata, i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Canicattini Bagni, presso l’oratorio di via Magenta hanno incontrato alcune classi della sede distaccata dello stesso Liceo.
Fra gli argomenti trattati è stata posta l’evidenza sulle varie tipologie di droghe più diffuse e sugli effetti che derivano dal loro utilizzo sull’organismo.

I Carabinieri hanno anche spiegato agli studenti le sanzioni previste dalla legge, sia a livello amministrativo che penale dall’utilizzo e detenzione a vario titolo di stupefacenti. Alla fase prettamente didattica è seguita poi una dimostrazione pratica in cui ai ragazzi è stato spiegato come avvengono materialmente i controlli su strada ed infine un’attività esperienziale organizzata dai medici dell’Asp in cui tramite degli occhiali specifici, gli studenti hanno simulato gli effetti della droga e le relative distorsioni delle percezioni sensoriali.

Al termine dell’incontro di Floridia, il Comandante della Tenenza, ha simbolicamente donato al dirigente scolastico, una riproduzione del tipico berretto da Maresciallo dei Carabinieri in ceramica, con l’augurio che ogni ragazzo da quel momento, si sarebbe sentito portatore dei tipici valori dell’Arma, come la difesa della legalità e il rispetto della legge.Ulteriori incontri con le scuole sono previsti nei prossimi giorni con la finalità di diffondere il più possibile la cultura della legalità fra i giovani.