- La Gazzetta Siracusana - https://www.lagazzettasiracusana.it -

Floridia, anche i musei floridiani nel Sistema Rete Museale Iblei

FLORIDIA – È stato presentato anche a Floridia il Sistema Rete Museale Iblei. Alla presentazione erano presenti il sindaco di Floridia Scalorino, il sindaco di Canicattini Bagni Paolo Amenta e i responsabili dei musei floridiani. Il progetto fa parte del progetto Pist n. 12 Thapsos Megara – Hyblon Tukles di cui fanno parte i comuni di Canicattini, Floridia, Solarino, Sortino, Palazzolo Acreide, Cassaro.

La direttrice del museo Etnografico “Nunzio Bruno” Cetty Bruno che da anni si occupa di far conoscere alle nuove generazioni e ai turisti le nostre tradizioni popolari ci ha dichiarato: “Il museo Nunzio Bruno si trova ad essere fra i musei coinvolti nella PIST n. 12 ed è un progetto afferente la programmazione comunitaria,  progetto Hyblon – Tukles  Megara coordinato dall’’Agenzia di Sviluppo degli Iblei  Gal Val D’Anapo con sede a Canicattini Bagni, coordinatore l’Architetto Giuseppe Di Mauro. Questo è un progetto che  risale a cinque anni or sono e con questo progetto intitolato la Rete Museale e dei servizi di trasporto vengono restaurati  degli immobili di pregio storico tipo Palazzo Garfì di Cassaro,  l’ex convento dei carmelitani di Sortino, un altro palazzo importantissimo di Palazzolo Acreide solo per citarne alcuni. Questo serve per allocare delle collezioni museali  permanenti . Noi non siamo rientrati in questo caso noi abbiamo avuto da questo progetto la fornitura e il rifacimento di tutti gli infissi e ci siamo dotati di tutti i mezzi di comunicazione e di didattica come pannelli didattici, Ipad, Computer, la linea telefonica. Quindi si permette a questi musei del comprensorio di poter far il salto di qualità per presentarci al mondo come musei dotati di mezzi di comunicazione. Per il nostro comune è un salto avanti importantissimo perché da questo punto di partenza – aggiunge Cetty Bruno -, da questa situazione il museo etnografico Nunzio Bruno si colloca come volàno avviene la proposta di coinvolgere l’assessorato alla cultura e al turismo del comune di Floridia e gli altri musei e i gestori di siti culturali come le chiese quindi la rettoria di S. Anna, la rettoria di S. Antonino, la Chiesa Madre, la parrocchia del Carmine, tutte queste sono già sede di visita di un itinerario cittadino che l’associazione storica ventennale centro studi ricerche popolari Xiridia che è l’ente che gestisce il museo etnografico Nunzio Bruno. Oggi si sanciscono più di un momento. Il primo è quello di ringraziare l’agenzia di sviluppo degli Iblei che ha dotato i musei di questi apparati. L’input al comune di costituire materialmente questa rete, questo sistema culturale turistico floridiano che di fatto l’associazione già coordina e lo sanciamo questa sera con una sottoscrizione di un verbale che sarà accluso agli atti per la realizzazione di un sistema vero e proprio che sarà recepito  dalla Soprintendenza ai beni culturali. A fronte di tutto questo lavoro svolto ultra decennale il Museo Etnografico Nunzio Bruno, la direzione, il centro studi Xiridia ha accolto l’occasione di questa rimodulazione della circolare assessoriale del 27/7/2016 dell’assessorato regionale al turismo che disciplina le pro loco. Diciamo che trova attorno un gruppo di intellettuali, artisti, imprenditori, di esperti del turismo che vedono nella direzione del museo Nunzio Bruno quel momento di coesione che può portare alla realizzazione di una nuova pro loco a Floridia”.

Per il sindaco di Floridia Orazio Scalorino: “L’aver creato un sistema che è stato promosso tramite la rete dei musei degli Iblei è una intuizione che nasce dal basso, che nasce dal territorio, dalle agenzie culturali qual è appunto il museo di Nunzio Bruno. Le altre realtà che noi abbiamo qui a Floridia ce ne sono pochi faccio riferimento al Parco Letterario Lucia Migliaccio, alla Galleria di Arte contemporanea, al museo di Lombardo. Insomma ci sono una serie di realtà importanti nel territorio che fanno su che Floridia insieme ad altre realtà comunali possono promuovere il territorio. La promozione del territorio la si fa quando alcuni comuni insieme cercano di raggiungere determinati risultati. Noi ci troviamo in una collocazione territoriale particolare perché si trova vicino a Siracusa, vicino al mare, tra Floridia e la zona balneare ci sono delle realtà private importanti come ad esempio l’ippodromo del Mediterraneo, il golf resort. E lì vicino c’è un altro bene che però rimane non fruito che è la Grotta Monello e spesso mi chiedo qual è il motivo per cui deve rimanere chiusa o perché non può essere aperta alla fruizione del pubblico. Floridia non è un paese turistico ma ha delle tradizioni di promozione del territorio che noi abbiamo come l’Ascensione, il carnevale, il Natale. Abbiamo  – aggiunge il primo cittadino – ripreso nuovamente la tradizione dei presepi, dei fucati nel periodo di Natale.  La nascita di una seconda pro loco nel nostro comune era diventata indispensabile perché il territorio lo consente e perché c’è bisogno di maggiore interlocuzione e quindi di una maggiore rapporto con le pro loco che possono svolgere un ruolo importante che va oltre alla presentazione di libri, ma che possono dare tanto al territorio e spesso insieme alle associazioni che sono presenti sul territorio si possono sostituire alle amministrazioni locali nelle promozioni del territorio ovvero possono avere un rapporto diretto con le amministrazioni locali da promuovere insieme il territorio”.