- La Gazzetta Siracusana - https://www.lagazzettasiracusana.it -

Floridia, il Lions Club Val d’Anapo si arricchisce di nuovi soci, soddisfatto il presidente Calafiore

FLORIDIA –  Il Lions Club Floridia Val d’Anapo ha festeggiato la XXV Charter Night e l’apertura dell’anno sociale. Il Presidente Salvatore Calafiore padrino dei nuovi soci che  ha arricchito di nuova linfa il Club, puntualizzando che l’anno 2016-2017 anno del Centenario e della sua presidenza sarà un anno speciale perchè “l’anno della mia presidenza, sarà un anno speciale perché sottolineeremo il nostro impegno a servire sempre più e meglio per un altro secolo. In questi cento anni migliaia di uomini e di donne hanno donato al mondo intero, il prodigio dell’altruismo attivo, con un incredibile numero di service in ogni paese del mondo. E’ un immaginario “ Filo d’Arianna “ che ci tiene uniti in Italia e nel Mondo per meglio operare e diventare protagonisti delle nostre azioni. Ora entrati nell’anno del Centenario, dobbiamo porre le basi perché i prossimi cento anni si arricchiscano di altrettanti successi. In qualità di Presidente del Club Lions Floridia Val d’Anapo che comprende i due Comuni di Floridia e Solarino – dichiara Salvatore Calafiore -, quest’anno più di quanto è stato fatto in passato, vorrei coinvolgere entrambi nella realizzazione dei service che abbiamo progettato e far prendere coscienza alle due amministrazioni che noi Lions abbiamo la voglia di voler essere utili al Paese, perché noi siamo un’associazione operativa dove ognuno si mette in gioco col desiderio di spendersi per gli altri”.

“Sono sicuro che questo sarà un anno pieno di entusiasmo e di amore, perché quando il sentimento è autentico ogni sfida è vinta in partenza.  In occasione del centenario per l’anno sociale 2016/2017 il programma del Lions Club Floridia Val d’anapo, si concentra in tre aree chiavi – Giovani, Salute, Ambiente. Per quel che riquarda i Giovani abbiamo programmato “ Il Poster per la Pace “; “Il Progetto Martina” per la lotta contro i tumori; “ I Giovani e la Sicurezza Stradale “; Un concorso di studio Distrettuale “ Arti, Mestieri e Tradizioni “.

“Per quel che riguarda la Salute tratteremo: “ Conosciamo l’Autismo “, un progetto molto impegnativo che vedrà il Comune di Solarino protagonista, in quanto il Sindaco  si è messo a disposizione per farci avere i locali dove accoglieremo e assisteremo i bambini con questa patologia; “ Viva Sofia “ ( corso di primo soccorso e rianimazione polmonare ); “ Lions Contro le Malattie Killer dei Bambini “; “ Prevenzione e Attività contro il Diabete “; “ Progetto Sordità “; “ Raccolta occhiali usati “; “ Screening nelle scuole elementari per il controllo della vista dei bambini “. Tratteremo anche il tema dell’Ambiente soffermandoci sul “ Progetto Terra “ inserendo l’applicazione della robotica.  Riguardo il tema distrettuale la “ Promozione e lo sviluppo del nostro territorio “ tratteremo l’argomento “ Sicilia Frontiera del Mediterraneo “ ed effettueremo una visita guidata presso l’Azienda “ Sicil Avocado “ per una conoscenza più approfondita dei prodotti sub-tropicali.  Attenzionando i bisogni del nostro territorio restaureremo e ripristineremo il Crocifisso sul campanile della chiesa di San’Anna a Floridia”.

“A questo punto – aggiunge il presidente del Lions -, alla luce della “Cultura della Crescita Associativa “ che vuol dire diffondere i nostri valori avere più idee e più cuori che lavorano per l’associazione, sono onorato di aver presentato nel nostro Club nove nuovi soci, un’enorme potenzialità, che ci viene dal loro entusiasmo e dalla loro professionalità. Tocca a noi accoglierli con affetto nella nostra grande famiglia, coinvolgerli, farli sentire partecipi perché sono sicuro che aspettano solo questo per mettersi in gioco. Non dobbiamo dimenticare che Associazionismo e Condivisione sono percorsi ineluttabili. Diamo più spazio ai nuovi soci, alle loro idee, aiutiamoli a diventare veri Lions. Il service e lo spirito di solidarietà deve essere come una malattia che ci contagia, che ci coinvolge e ci emoziona. Concludo dicendo ai nuovi soci: dobbiamo amare il Lionismo dobbiamo imparare a donare attraverso il service una parte di noi stessi agli altri, vincendo il proprio egoismo per aiutare chi è meno fortunato”.