- La Gazzetta Siracusana - https://www.lagazzettasiracusana.it -

Floridia, presentata alla presenza del sottosegretario Davide Faraone la scuola di nuova generazione

scuola 1 [1]

Floridia – Questa mattina nell’aula consiliare del comune di Floridia si è tenuta una conferenza stampa del sindaco avv. Orazio Scalorino e dal sottosegretario al miur (ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca) on. Davide Faraone. Alla conferenza stampa era anche presente l’assessore regionale alla pubblica istruzione e alla formazione Bruno Marziano.

La conferenza stampa ha avuto come oggetto la presentazione della scuola di ultima generazione finanziata dal ministero al comune di Floridia nell’ambito della legge sulla buona scuola del governo renzi – legge 107/2015. Il comune di Floridia è uno dei 5 comuni siciliani e dei trenta comuni italiani ad avere ottenuto un finanziamento di euro 2.400.000 per la realizzazione di una scuola di ultima generazione. L’amministrazione comunale ha infatti partecipato alla manifestazione di interesse, indetta dalla Regione Sicilia su direttiva del ministero della pubblica istruzione lo scorso settembre, destinata a quei comuni proprietari di aree da destinare ad edilizia scolastica ed interessati alla realizzazione di una nuova scuola innovativa e tecnologicamente avanzata. In sintesi queste le caratteristiche: sarà una scuola secondaria di primo grado dotata di impianti alimentati da energie rinnovabili e di sistemi di building automation.

Sarà dotata di un impianto di fitodepurazione dell’acqua, un impianto per il riutilizzo dell’acqua piovana per l’irrigazione delle aree verdi, prevedendo anche il reinserimento dell’acqua all’interno degli scarichi. Sarà inoltre dotata di aule digitali e laboratori attrezzati e all’avanguardia, di un aula multifunzionale, di una piscina, orti didattici e di una centrale di biomasse per i rifiuti di livello sperimentale. A livello pedonale, corridoi verdi di accesso alla scuola, rastrelliere per il deposito di biciclette e la realizzazione di un tratto di pista ciclabile. A livello veicolare, l’inserimento di un nuovo scuolabus elettrico completerà la sostenibilità del sistema di trasporto.

Il sindaco di Floridia Orazio Scalorino ha dichiarato: ““Il nostro è un progetto molto innovativo prevede una serie di interventi importanti: c’è una pista ciclabile, una piscina, il riciclo delle acque, l’utilizzo di quelle che sono tutte le energie che la natura ci offre per mantenere questa scuola. E’ piccola, ha nove classi ma è sicuramente importante per dove è collocata. E’ collocata nella zona di Viale Vittorio Veneto un quartiere importante, il quartiere stazione uno dei più grandi e quindi per noi è motivo di orgoglio. Entro il 2017 sarà cantierabile l’opera”.

l’Assessore Marziano nel suo intervento ha affermato: “E’ imortante perchè tre scuole su cinque sono selezionate nella città e nella provincia di Siracusa. Contemporaneamente grazie a questo meccanismo innovativo per cui il Miur da le risorse ma non c’è la graduatoria ma attraverso il meccanismo dell’aggiornamento annuale dell’anagrafe dell’edilizia scolastica il 15 ottobre 2015 abbiamo ripartito 83 milioni di euro a 149 scuole, il 31 marzo abbiamo fatto il secondo elenco di scuole saranno altre 150. 80 già selezionate perchè avevano il progetto esecutivo. 78 saranno finanziate quando porteranno il progetto da definitivo ad esecutivo. Complessivamente grazie a questi finanziamenti del Miur nell’arco di sette mesi sono stati ripartiti oltre 140 milioni di euro di edilizia scolastica. Nella sola provincia di Siracusa questi interventi ammontano a nove milioni di euro. Stiamo facendo assieme al Miur una battaglia per quanto riguarda la dispersione scolastica. In atto c’è un programma Fixo Yey che dovrà portare a recuperare 700 giovani net che non studiano e non lavorano a riportarli a scuola e a garantirgli il lavoro alla fine della scuola. E’ un programma finanziato dal Miur affidato a Italia Lavoro – aggiunge Marziano – abbiamo fatto un bando sette scuole della provincia di Siracusa su 84 hanno partecipato e c’è ancora spazio per 18 scuole che vogliono partecipare. Abbiamo finalmente dato all’ITS siciliani che sono cinque scuole di eccellenza il cofinanziamento della Regione Siciliana 668 mila euro che hanno sbloccato finalmente i 2,3 milioni dello Stato. C’è ne uno quello sulla nautica che ha un rapporto di 100% fra giovani che lo frequentano e occupazione. Sono le grandi navi veloci della Grimaldi, la Ustica Lines, sono le compagnie di navigazione che appena i giovani finiscono l’attività nell’ITS lì assumo all’indomani. Abbiamo allineato i CPA che sono un segmento ordinamentale della scuola per gli adulti, certo che non hanno la valenza della scuola per i ragazzi ma anche questi non avevano sedi, non avevano strutture ma adesso grazie al dialogo con i comuni e le ex province si sono trovate le sedi. Per quanto riguarda la formazione professionale abbiamo 45 milioni di euro che è bloccato proditoriamente per questa vicenda incredibile di sviluppo Italia-Sicilia. Noi abbiamo il bando pronto ci sono i soldi Sviluppo Italia-Sicilia viene dichiarata fallita e a chi fa lo sciopero? All’unico assessorato che gli ha dato il lavoro. Dovrebbero riprendere lunedì e quindi una volta che diamo l’accreditamento a quegli enti si riparte allineando la Sicilia. Con l’alternanza scuola-lavoro la Sicilia quest’anno ha ottenuto 22 milioni di euro e il primo settembre si partirà finanziando prima, seconda e terza annualità”.

Il sottosegretario alla pubblica istruzione Davide Faraone: “ Noi giovedì abbiamo presentato la misura delle scuole innovative e dopo due giorni siamo qui a presentarlo perchè fra le scuole innovative finanziate c’è Floridia. Noi non è che stiamo realizzando le scuole innovative perchè siamo convinti che tutto il resto vada bene in quanto istituti scolastici non c’è bisogno di manutenzione o di interventi sugli edifici che ci sono. Intanto l’idea è quella di non piangerci addosso sul fatto che siccome è un sistema intanto non realizzi ne anche ciò che è modernità e ciò che è architettura scolastica. Il nostro obiettivo è quello di realizzare edifici che ci consentano di rendere coerente il percorso di riforma che abbiamo messo in campo sulla scuola che ha necessità di trovare edifici coerenti alla flessibilità didattica che abbiamo impostato con la legge 107. Da un lato sul modello ispirato da Renzo Piano abbiamo fatto questo bando di investimento di 350 milioni di euro su tutto il paese che ci consentirà di realizzare 54 scuole innovative fra cui 5 in Sicilia. Tra l’altro stiamo facendo con un bando rivolto ad architetti e professionisti. Noi siamo il Governo che sull’edilizia scolastica ha investito di più, abbiamo fatto una stima che ammonta 5,6 milioni di euro investiti con i cantieri che avviati o che si chiuderanno entro l’estate prossima. Abbiamo presentato nei giorni scorsi un altro miliardo di euro destinato all’edilizia scolastica. L’idea è di andare ad agire sempre sulle graduatorie mutui bei che la Regione Sicilia ha fatto e che può aggiornare come vuole rispetto alle richieste dei comuni. La novità – aggiunge Faraone – è che la graduatoria è unica quindi d’ora in avanti tutte le misure di finanziamento lì metteremo in campo e lì destineremo soltanto a quella graduatoria lì. Questa scuola non sarà come le altre l’idea è quella, naturalmente il comune ha già presentato un progetto ma sull’area su cui è destinato il finanziamento ci saranno le destinazioni di queste risorse economiche sulle singole aree distribuite nl paese e ci sarà un concorso internazionale progettisti di tutto il mondo andranno a scegliersi l’area adatta vedranno qual’è l’importo e predisporranno un progetto con le caratteristiche di scuola innovativa. La prossima settimana si apre la presentazione dei progetti e il 30 agosto si chiude il bando e l’idea mia è quella di avviare i cantieri entro il 2017”.