Cronaca

Floridia, vuole incontrare il sindaco senza mascherina e con un coltello: bloccato dai vigili urbani e denunciato

FLORIDIA – Agenti della Polizia municipale di Floridia, nella serata di ieri, hanno bloccato un uomo che stava per entrare al palazzo di città senza la mascherina, obbligatoria quale misura anti-Covid.

All’alt degli agenti, l’uomo, a quanto pare innervosito, avrebbe affermato di avere un appuntamento con il sindaco Marco Carianni (nella foto di repertorio), per rappresentargli la personale situazione di disagio economico. Ma, vistosi fermato nell’intento di accedere all’edificio, avrebbe dato in escandescenze. Solo allora, perquisito dagli agenti, è stato trovato in possesso di un coltello. Anche una pattuglia dei carabinieri della locale tenenza, opportunamente informati, è giunta sul posto.

Stamani il primo cittadino e i tre vigili urbani intervenuti hanno presentato, presso la tenenza dei carabinieri, una formale denuncia nei confronti dell’uomo, attualmente in libertà.

Nel pomeriggio il sindaco Marco Carianni, sulla propria pagina social, ha scritto: “A prescindere da tutto ciò che, anche in questa occasione, si racconterà, io intendo affermare una regola, un principio, che si discosta dall’eventuale tentativo di aggressione compiuto ieri: non ci saranno mai pistole o coltelli che potranno indurre me a chiudere la porta del mio ufficio al Comune o quella della mia Segreteria politica nei confronti di chi ha veramente bisogno del mio aiuto. Entrambe rimarranno aperte, spalancate, perché il Sindaco fa come fece Virgilio: porta un lume dietro sé e con quel lume egli non illumina se stesso, ma quanti lo seguono”.


In alto