Hobby & Hi-Tech

Guida a Euro 2020

Con un anno di ritardo rispetto alla programmazione, dall’11 giugno all’11 luglio 2021 si gioca Euro 2020, il campionato europeo di calcio per nazioni. Una vera e propria kermesse calcistica itinerante, per la prima volta nella storia, allargata a 24 squadre. Un mese di grande calcio, durante il quale si sfideranno le Nazionali più forti del Vecchio Continente.

Viste le numerose novità che gli Europei 2020 mettono sul tavolo, vale la pena fare il punto della situazione, cercando di capire meglio il regolamento della manifestazione e, perché no, chi sono le squadre favorite per la vittoria finale.

Euro 2020, la formula

La 16ª edizione dei campionati europei di calcio si disputerà in 11 città diverse. Un vero e proprio inedito, visto che tutte le precedenti 15 edizioni si sono giocate o in un solo Paese, o al massimo in due (Belgio e Paesi Bassi 2000, Austria e Svizzera 2008, Polonia e Ucraina 2012).

Al termine della fase di qualificazione, le migliori 24 squadre sono state divise in 6 gruppi da 4. Solo le prime due di ciascun girone, più le quattro migliori terze, avanzeranno alla fase ad eliminazione diretta: ottavi di finale, quarti, semifinali e finalissima.

Nella fase a gironi si adotta la formula all’italiana, cioè tutte le squadre di ogni gruppo si sfidano l’un l’altra una volta, con 3 punti in palio per la vittoria, 1 per il pareggio e 0 per la sconfitta. In caso di arrivo a pari punti conterà il risultato dello scontro diretto, in seconda battuta la miglior differenza reti e il maggior numero di gol segnati.

I gruppi

Ogni gruppo giocherà le sue partite in due città. Il gruppo A, in cui sono state inserite Turchia, l’Italia di Roberto Mancini, Galles e Svizzera giocherà a Roma e a Baku, mentre il gruppo B di Danimarca, Finlandia, Belgio e Russia si dividerà tra San Pietroburgo e Copenaghen. La città russa, insieme a Siviglia, ospiterà anche le gare del gruppo E, quello con Spagna, Svezia, Polonia e Slovacchia.

Ad Amsterdam e Bucarest si giocheranno le gare del gruppo C, con Paesi Bassi, Ucraina, Austria e la sorprendente Macedonia del Nord. Toccherà invece a Londra e Glasgow accogliere Inghilterra, Croazia, Scozia e Repubblica Ceca del gruppo D. Infine, il gruppo F di Ungheria, Portogallo (campione in carica), Francia e Germania si dividerà tra Monaco di Baviera e Budapest.

Euro 2020, chi vincerà?

La stagione calcistica 2020/2021 è stata tra le più lunghe e intense di sempre e questo potrebbe ripercuotersi anche su Euro 2020: vincerà una squadra a sorpresa? Quel che è certo è che ci sono squadre, come Francia e Inghilterra, date come favorite per profondità della rosa, qualità dei giocatori ed esperienza in campo internazionale.

Il Belgio non è la favorita numero uno per la vittoria finale, ma ha comunque una delle migliori quote degli Europei 2020. La squadra di Roberto Martínez ha tutte le carte in regola per arrivare fino in fondo e può contare su uno dei numeri 9 più forti del mondo, quel Romelu Lukaku che ha trascinato l’Inter alla vittoria dello Scudetto.

Parte più defilata l’Italia, che speriamo possa farci sognare: Roberto Mancini ha ridato solidità ed entusiasmo all’ambiente, dopo la mancata qualificazione agli ultimi mondiali, e puntare alla finale dell’11 luglio a Londra non è un’utopia.


In alto