Archivio

Noto, tutto pronto per la seconda edizione del progetto “Equilibri: siamo tutti diversi”

 

12308583_863482677098990_6844271009327199915_n

Noto – È tutto pronto a Noto per la seconda edizione del progetto socio-culturale “Equilibri: tutti siamo diversi”, l’iniziativa ideata e curata dall’associazione Azahar presieduta da Giovanni Parentignoti e da Ar@m Communication di Mara Di Stefano. L’iniziativa, che già lo scorso anno ha riscosso successo a livello nazionale, è stata nuovamente spostata dall’amministrazione comunale di Corrado Bonfanti dimostrando ancora sensibilità e impegno concreto nella lotta a tutela dei diritti per i disabili. L’evento è nato infatti per dare voce e speranza a chi la disabilità la vive quotidianamente direttamente ed indirettamente. Il 3 dicembre ricorre infatti la Giornata Internazionale delle persone con disabilità ecco perché il progetto si svolgerà i primi giorni del prossimo mese. Programma: 1 dicembre ore 10 conferenza stampa Sala degli Specchi a palazzo Ducezio; 2 dicembre ore 18 nella chiesa di santa Caterina interverrà la più volte candidata premio nobel per la letteratura Giovanna Mulas con una performance letteraria, la serata sarà aperta dall’attrice teatrale Donatella Liotta; 3 dicembre ore 9,30 all’istituto comprensivo Aurispa ci sarà uno spettacolo teatrale in linguaggio LIS-Sordo diretto e interpretato da Dario Pasquarella; alle 20 presso l’ex Caserma Cassonello concerto di Rachele Bastreghi (Baustelle) e collegamento skype con Iacopo Melio; la serata sarà aperta da una performance di Maurizio Battista; 4 dicembre ore 9 le scuole incontrano lo scrittore Massimiliano Verga all’istituo comprensivo Aurispa; ore 20 al teatro Tina Di Lorenzo concerto di Mauro Ermanno Giovanardi intervallato da Andrea Romano Il Fratello, Sebastiano Bell’Arte Quartet e Ludovico Caldarera;5 dicembre ore 9 le scuole incontrano lo scrittore Massimiliano Verga all’istituto comprensivo Aurispa; ore 20 al teatro Tina Di Lorenzo serata conclusiva con la band dei Dasvidania, il piccolo coro Aurispa e chiusura con il concerto di Francesco Tricarico Le due serate al teatro saranno presentate da Roberta Macrì. “Obiettivo ancora una volta del progetto è quello di agire concretamente sull’abbattimento di barriere architettoniche facendo sposare delle giornate di festa con la concretezza degli obiettivi da raggiungere” queste le parole degli organizzatori del progetto.


In alto