Ultimora Italia

Palermo, 1500 candele per ricordare le vittime innocenti della mafia

maria falcone con studenti

Palermo (dall’inviato) – Nella chiesa di San Domenico di Palermo, dove, dall’anno scorso, riposa la salma di Giovanni Falcone, si è svolta  una performance intitolata I NOMI DELLA GIUSTIZIA – memorial in ricordo delle vittime innocenti delle mafie: in testa alle  navate laterali della chiesa due pannelli ricordano i nomi di quanti hanno perso la vita per mano mafiosa,accompagnati da una serie di candele, una per ciascun nome, disposte e accese da studenti di alcune scuole italiane. Si tratta di une tra le diverse iniziative promosse per la giornata  del XXIV anniversario delle stragi di Capaci e via d’Amelio in memoria dei Giudici  Giovanni Falcone, Francesca  Morvillo,  Paolo Borsellino e delle loro scorte, gli  agenti Rocco Di Cillo, Vito Schifani, Antonio Montinaro, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Agostino Catalano Durante la serata, la performance è stata accompagnata della musica dei grandiorgani gemelli della chiesa, suonati dagli studenti del maestro Diego Cannizzaro dell’Istituto Universitario di Studi Musicali “Tisia” di Cefalù. L’iniziativa, promossa dal Convento San Domenico di Palermo col suo priore fr. Sergio Catalano OP e dalla Fondazione Giovanni  Falcone per ricordare tutte le vittime innocenti delle mafie, il cui sacrificio deve essere per tutti noi un costante monito all’impegno civile – perché, come diceva Il Giudice “ciascuno deve fare la sua parte, piccola o grande che sia”.


In alto