Cronaca

Sequestrato materiale informatico a due persone indagate per truffa.

tribunale di siracusa

Nella giornata odierna, la dipendente Sezione di P.G. “Aliquota Polizia di Stato”, ha effettuato, in ossequio al Decreto emesso dal Sostituto Procuratore della Repubblica, dott. Davide Lucignani , una perquisizione domiciliare presso l’abitazione dei coniugi D. M. e V.P., poiché già indagati dalla Procura della Repubblica per alcune delitti di truffa, consumati attraverso vendite fittizie di telefoni cellulari di rilevante valore, effettuate tramite E-Bay ed altri canali telematici similari. Durante l’esecuzione del suddetto Atto di P.G., gli Operatori di P.S. hanno rinvenuto e posto in sequestro diversi computers, memory-cards, pen-drive e copiosa documentazione che conforterebbe le ipotesi investigative in ordine alle responsabilità dei coniugi D.M. – V.P.’ sui fatti reato oggetto delle indagini. Le fonti di prova assicurate dagli investigatori, comproverebbero, dunque, che i due indagati si siano resi responsabili di molteplici truffe telematiche, perpetrate su tutto il territorio nazionale, ai danni di altrettanti ignari malcapitati venditori che, sarebbero caduti nella loro rete, confidando nella referenziata credibilità di un canale commerciale internazionali della caratura di “E-Bay”, su cui la merce, in particolare telefoni cellulari di pregio ed ultimi ritrovati tecnologici, sarebbe stata immessa per la vendita on-line.   Il materiale informatico e la documentazione sequestrata sarà oggetto di approfondita analisi finalizzata a scovare eventuali ulteriori fatti reato di cui la coppia criminale si sarebbe resa responsabile.


In alto