- La Gazzetta Siracusana - https://www.lagazzettasiracusana.it -

Siracusa, D’Alema riaccende la sfida con Renzi: “Alla sinistra del suo Pd un quarto della società italiana”

SIRACUSA – Ha sferzato l’attuale segretario del Pd, Matteo Renzi, avanzando le proposte per non tradire quei valori che, a suo dire, lo stesso Pd avrebbe abbandonato. Massimo D’Alema, tra i fondatori di Articolo uno – Movimento democratici e progressisti, è intervenuto venerdì sera a Siracusa al convegno su “Giustizia sociale, lavoro, sud: la vera svolta per l’Italia”.

Queste alcune sue dichiarazioni, pronunciate davanti ad una platea ampia ed attenta: “Renzi ha recuperato un poco di elettorato a destra, ma ha aperto una voragine a sinistra. Occorre un’alleanza per il cambiamento che tracci una linea di demarcazione col Pd, perché a sinistra della politica renziana c’è un quarto della società italiana”. Le sue proposte sono state chiare: “Si deve investire sul sistema sociale pubblico, che rischia di crollare, e riportare l’attenzione del centrosinistra verso quei valori fondanti che il Pd ha abbandonato”.

L’incontro è stato organizzato dall’Ufficio di coordinamento provinciale di Articolo uno – Mdp, hanno preso parte il parlamentare nazionale Pippo Zappulla e l’ex europarlamentare Sonia Alfano. Zappulla ha parlato dello scenario regionale e locale spiegando che: “In Sicilia se il centrosinistra si vuole presentare compatto deve puntare a un nome autorevole come Pietro Grasso, o a un nome di identico profilo e prestigio del presidente del Senato. Deve essere una candidatura di netta discontinuità, perché c’è una questione morale a Palermo come a Siracusa. Non ci piace la via giudiziale alla politica, ma non possiamo girarci dall’altra parte al riemergere delle lobby di interesse e al degenerare dello stile e dell’etica dell’amministrare. Vogliamo una politica vera e il rilancio dell’economia, per questo diciamo al Pd di essere pronti a fare insieme un grande progetto di cambiamento”.