Elezioni amministrative 2018

Siracusa, elezioni amministrative. Milazzo si presenta con due liste civiche, Pd tra Moschella e Schiavo

SIRACUSA – Due liste a sostegno della candidatura a sindaco di Massimo Milazzo. L’ufficializzazione è avvenuta venerdì sera davanti ad una folta platea. Le due liste si chiamano “Siracusa insieme” e “Siracusa riparte”.

Il progetto di Milazzo, ex consigliere comunale affiancato da Fabio Rodante, anche lui ex consigliere comunale, punta al rilancio delle periferie, ad investimenti sul turismo ed al definitivo decollo della mobilità sostenibile. Temi affrontati da Milazzo nella sua conferenza in cui ha indicato i tratti salienti del suo progetto civico puntualizzando anche la sua posizione in merito alla candidatura.

“In questi giorni ho ascoltato tante proposte – ha detto Milazzo – ma tra tante che sono state presentate non ho riscontrato in nessuna di queste programmi realmente concreti per la città. I nostri punti cardine sono mettere al centro le periferie, e riqualificare l’edilizia scolastica e il piano di viabilità cittadina”.

Proprio il rilancio dell’edilizia con interventi programmatici sulle strade è stato uno dei temi affrontati da Milazzo. “Lavoriamo per dare alla città una mobilità che sia costruita attorno a navette e piste ciclabili – ha spiegato l’ex consigliere comunale – ma anche parcheggi scambiatori integrati con mezzi di trasporto per far muovere i cittadini alleggerendo le strade ed il centro storico”.

In prima fila l’ex deputato nazionale Rino Piscitello, ma anche il coordinatore cittadino dei Verdi, Peppe Patti e la consigliera circoscrizionale di Ortigia, Carlotta Zanti, vicina fino a poco tempo fa al Pd.

Proprio nel Pd si muove qualcosa e sembra coagularsi l’interesse dei vertici sulla candidatura a sindaco di Fabio Moschella, imprenditore agricolo siracusano, già esponente della prima giunta Garozzo e rappresentante dell’area Dem del partito. Sarebbe lui l’uomo indicato per puntare alla poltrona di sindaco.

In vantaggio sull’altro ex assessore Liddo Schiavo, mentre sembra tramontare la possibilità di una candidatura di un’altra ex assessore, Valeria Troia. In lizza ma sostenuto probabilmente da liste civiche c’è sempre poi il sindaco uscente Giancarlo Garozzo.


getfluence.com
In alto