- La Gazzetta Siracusana - https://www.lagazzettasiracusana.it -

Siracusa, filiera agricola, un protocollo prefettizio per prevenire caporalato e baraccopoli

SIRACUSA – La Prefettura di Siracusa ha definito il “Protocollo per la prevenzione delle attività illecite in agricoltura e degli insediamenti abitativi spontanei” che verrà sottoscritto dalle parti coinvolte giovedì 27 maggio. Tale iniziativa istituzionale segue la realizzazione dell’ostello per lavoratori stagionali extracomunitari, inaugurato a Cassibile a fine aprile, e intende costituire “un ulteriore step della strategia più generale di contrasto – si legge nel comunicato della Prefettura – ad ogni potenziale attività illecita nella filiera agro-alimentare, oltre che di tutela dei lavoratori e delle aziende sane”.

Il testo del protocollo è il frutto di un’approfondita analisi delle problematiche in parola, condivisa con i soggetti istituzionali competenti in materia, le associazioni di categoria e i sindacati dei lavoratori, mirata a impegnare le aziende della filiera agricola ad assicurare un’idonea soluzione alloggiativa agli stagionali extracomunitari e, nel contempo, a favorire l’incontro fra domanda e offerta di manodopera.

“Il documento, in particolare, recepisce tutte le esigenze emerse nel corso dei diversi tavoli di confronto – ricorda il prefetto Giusi Scaduto (nella foto di repertorio, ndr) – ed impegnerà i firmatari, ciascuno nell’ambito delle rispettive competenze e nel rispetto delle disposizioni di legge, ad assicurare un’idonea sistemazione alloggiativa ai lavoratori, scongiurando così l’insorgere di baraccopoli e insediamenti spontanei; ad avviare una banca dati per l’incontro fra domanda e offerta di lavoro, prevenendo il caporalato e lo sfruttamento lavorativo; a contrastare i rapporti fittizi di lavoro nel settore agricolo”.