- La Gazzetta Siracusana - https://www.lagazzettasiracusana.it -

Siracusa, fondi democrazia partecipata inutilizzati: persi 88 mila euro?

SIRACUSA – I consiglieri comunali di Progetto Siracusa, Salvo Sorbello e Cetty Vinci, interrogano l’Amministrazione sul mancato utilizzo della quota di fondi regionali per cui è prescritta la scelta dell’ambito di impiego attraverso forme di democrazia partecipata.

“Il Comune di Siracusa – rilevano Sorbello e Vinci – avrebbe dovuto spendere almeno il 2 per cento delle somme trasferite dalla Regione con forme di democrazia partecipata, utilizzando cioè strumenti che coinvolgano la cittadinanza per la scelta di azioni di interesse comune, pena la restituzione nell’esercizio finanziario successivo delle somme non utilizzate secondo tali modalità”.

Ed ora la Regione Siciliana rivorrebbe indietro dal Comune di Siracusa 88.407 euro, rimasti inutilizzati, come esposto dai due consiglieri, a differenza di comuni della provincia quali Noto, Ferla, Pachino, Canicattini Bagni, Rosolini ed altri che nulla devono restituire o di Catania, che ha speso 318 mila dei 333 mila euro assegnati.

“Eppure il Comune di Siracusa sapeva bene, essendo peraltro un’amministrazione smart – proseguono Sorbello e Vinci -, che, in base alla legge regionale n. 5 del 2014, queste cospicue somme andavano utilizzate, coinvolgendo peraltro la cittadinanza per la scelta di azioni di interesse comune”.

“Chiediamo quindi all’Amministrazione comunale – concludono i due consiglieri – come mai, proprio in una fase in cui si lamenta la carenza di fondi e si tartassano i contribuenti, ci si possa invece permettere di restituire fondi alla Regione Siciliana”.