Politica

Siracusa, mancato svolgimento della fiera dei morti, intervento dei giovani di Forza Italia

SIRACUSA – Il dirigente regionale di Forza Italia Giovani  Davide Rossitto interviene sul mancato svolgimento della fiera dei morti a Siracusa.

“La Fiera dei Morti è stata sempre una tradizione per Siracusa, per poco più di 50 anni si è tenuta in Ortigia dichiara Rossitto -, ma quest’anno lo stravolgimento: il Comune di Siracusa decide di cambiare zona e spostarla nel quartiere Tiche, ed ecco che arriva la disfatta. Gli ambulanti giudicano la zona inadeguata e quindi decidono di non montare evidenziando i vari problemi di organizzazione della fiera: mancanza di bagni pubblici, mancanza di illuminazione, problemi relativi alla sicurezza e mancanza di diffusione dell’evento da parte del comune, che stavolta doveva essere prioritaria visto il cambiamento di zona. Insomma una vera disfatta per uno degli eventi più attesi nel siracusano!”.

A tal proposito commenta il dirigente regionale Forza Italia Giovani, Davide Rossitto: ” É una situazione paradossale sia per i commercianti sia per i cittadini. Ancora una volta l’amministrazione comunale è stata la principale responsabile del fallimento di uno degli eventi tradizionali più sentiti a Siracusa. Non è stata capace di garantire la riuscita e la diffusione dell’evento dopo aver tentato di spostare la fiera in un altro quartiere, incapace anche di tutelare le tradizioni e le radici di tanti siracusani che magari oggi si sentono anche nostalgici per la situazione” – continua ancora il giovane azzurro:” Ancora più gravosa la situazione per i tanti commercianti, che visti gli innumerevoli disagi, non sono riusciti a poter essere presenti. Ancora una volta il Comune pecca anche per mancanza di comunicazione e di mediazione tra commercianti, circoscrizioni e comune stesso, questo doveva essere il punto cardine per assicurare la riuscita della Fiera dei Morti”.

Commenta con grande amarezza anche il coordinatore provinciale di Forza Italia Giovani, Matteo Melfi:” Immensa tristezza per l’ennesimo fallimento di un’amministrazione che è riuscita a far sparire una tradizione portata avanti da decenni lasciando l’amaro in bocca e costringendo a noi siracusani di andare fuori anziché godere della festività nella propria città” – continua il coordinatore cittadino degli azzurri, Gaetano Gaeta:” Lo spostamento della tradizionale e immancabile Fiera dei Morti poteva essere una soluzione accettabile e condivisibile se avesse portato, come auspicato dall’assessore alle attività produttive, ad un rilancio commerciale ed economico della fiera e delle periferie. Il risultato però, facilmente prevedibile, è stato l’ennesimo fallimento che non può essere attribuito ai commercianti ma ad una politica povera che non è riuscita a mediare tra le parti negando alla città un evento che va avanti ininterrottamente da decenni. Adesso ci saranno le solite risposte e le solite accuse ma intanto la città ha perso un altro pezzo. Noi non ci stiamo e attendiamo un cambiamento”.

Un ulteriore passo indietro da parte dell’attuale amministrazione comunale che ancora una volta non riesce a comunicare con i propri cittadini rischiando di perdere tradizioni che si tramandano da generazione in generazione.


getfluence.com
In alto