- La Gazzetta Siracusana - https://www.lagazzettasiracusana.it -

Siracusa, messa in Santuario con l’arcivescovo per le vittime degli attentati in Sri Lanka

SIRACUSA – Domenica 28 aprile alle ore 17 presso la Cripta del Santuario, l’arcivescovo mons. Salvatore Pappalardo presiederà una concelebrazione eucaristica per le oltre trecento vittime degli attentati nello Sri Lanka, strage consumata nel giorno di Pasqua, “affinché la Madonna delle Lacrime lenisca le ferite inflitte da atti inumani, insensati e atroci, donando pace e speranza a quanti sono nella sofferenza”, come fa sapere il rettore don Aurelio Russo.

Facendo eco all’invito di Papa Francesco, il quale ha detto “Uniamoci in preghiera con la Comunità Cristiana dello Sri Lanka colpita nel giorno di Pasqua. Affidiamo al Signore Risorto le vittime, i feriti e la sofferenza di tutti”.

Inoltre, con la celebrazione vespertina della Domenica della Divina Misericordia, istituita da Papa Giovanni Paolo II, sabato 27 aprile alle ore 19 sarà aperta straordinariamente la teca che custodisce il Quadretto miracoloso della Madonna della Lacrime, sul quale verrà accostato il cotone benedetto, simbolo specifico del Santuario.

Il gesto di poggiare i batuffoli di cotone sul volto della Madonnina fa memoria dell’evento della Lacrimazione avvenuta nel 1953 in via degli Orti n. 11, quando moltissimi fedeli asciugarono le Lacrime della Madonna piangente.

Il rettore del Santuario, don Aurelio Russo ha motivato così l’appuntamento: “Anche quest’anno il gesto sarà ripetuto – oltre che la domenica precedente ai giorni anniversari della Lacrimazione – anche durante la Settimana di Pasqua, perché si asciugano le lacrime di dolore, ma anche le lacrime di gioia per la Resurrezione di Gesù: ancora oggi la Madonna piange per i figli che sono nella sofferenza e per quelli che sperimentano la gioia della resurrezione”.