News

Siracusa, personale sanitario Asp, altri 30 stabilizzati. Prorogati 330 da emergenza Covid. Soddisfazione Fp Cisl

SIRACUSA – “Nel rispetto delle determinazioni contenute nel bando scaduto il 12 dicembre 2020, la Direzione generale dell’Asp di Siracusa ha stabilizzato 30 unità di personale che prestavano servizio in Azienda a tempo determinato”. Lo rende noto attraverso un comunicato l’Azienda sanitaria provinciale, specificando che si tratta di 1 dirigente veterinario disciplina Sanità animale, 1 dirigente medico di Igiene Epidemiologia e Sanità pubblica, 1 dirigente medico di Chirurgia generale, 24 collaboratori professionali infermieri, 1 collaboratore professionale sanitario di Fisioterapia, 1 tecnico di Radiologia, 1 collaboratore professionale sanitario di Ostetricia.

“È il primo step del processo di stabilizzazione di un congruo numero di figure professionali previste nel bando – dichiara il direttore generale dell’Asp di Siracusa, Salvatore Lucio Ficarra – per le quali l’Azienda si determinerà in breve tempo adottando gli ulteriori relativi provvedimenti. È un percorso importante in via di completamento nei prossimi giorni nel prosieguo del processo in atto per il superamento del precariato e l’adeguamento dell’organico aziendale con figure stabili dell’organico che dà certezza di lavoro al personale ed una migliore programmazione dell’organizzazione dei servizi sanitari”.

Intanto, a seguito dell’autorizzazione dell’Assessorato regionale della Salute, l’Azienda ha provveduto a prorogare tutti i contratti a tempo determinato del personale appartenente alla dirigenza medica, veterinaria, sanitaria, tecnica e amministrativa nonché del Comparto sanità e libero professionali dei vari profili destinati all’attività di gestione dell’emergenza Covid, scaduti il 31 dicembre 2020.

Si tratta di 330 unità la cui proroga, secondo quanto riferisce l’Asp, “ha l’obiettivo di potere continuare a garantire gli attuali livelli assistenziali e di tutte le attività emergenziali di contrasto alla diffusione del contagio, in linea con le disposizioni di favore previste dall’attuale compendio di norme emanate per fronteggiare la pandemia”.

“Importante passo avanti nelle procedure di stabilizzazione del personale sanitario da parte dell’Asp di Siracusa”. È il commento congiunto del segretario generale della Funzione pubblica della Cisl di Ragusa e Siracusa, Daniele Passanisi e del responsabile del Dipartimento Sanità pubblica Fp Cisl, Mauro Bonarrigo, dopo la stabilizzazione del personale infermieristico ratificata nei giorni scorsi dall’Asp di Siracusa. “Con grande soddisfazione apprendiamo dell’avvenuta stabilizzazione di altro personale sanitario, nel maggior numero infermieri, frutto dell’impegno e dell’incessante pressione della Fp Cisl Ragusa-Siracusa – hanno sottolineato Passanisi e Bonarrigo – presso l’amministrazione dell’Asp di Siracusa per consolidare le aspettative di quei lavoratori che da tempo si spendono con il loro contributo professionale nel tentativo di garantire l’assistenza sanitaria alla collettività siracusana. L’agognato passaggio di ruolo negli organici aziendali è il giusto riconoscimento agli anni di precarietà ma anche, e soprattutto, alla funzione determinante svolta da ogni singolo dipendente nel momento storico che il mondo sta attraversando, per il cui contrasto è indispensabile lo spiegamento del maggior numero di forze a disposizione”.

“Nel contempo è nostra ferma convinzione ribadire – hanno concluso Passanisi e Bonarrigo – che la migliore qualità assistenziale da rendere al cittadino passi attraverso un’oculata razionalizzazione dei servizi ed una distribuzione attenta del personale, colmando le carenze laddove si registrano assenze considerevoli, nel rispetto della legge e tramite, quindi, la debita indizione degli avvisi come prevede il contratto nazionale”.

(Foto generica)


In alto