News

Siracusa, sequestro Villa Azzurra, il legale: “Un sistema Siracusa fallimentare, inizia operazione verità”

SIRACUSA – “Un sistema Siracusa fallimentare”. È così che Giuseppe Cavallaro, legale della Casa di cura Villa Azzurra, definisce il meccanismo di cui sarebbe stata vittima la clinica aretusea assieme ad altre realtà del Siracusano.

Lo scorso 15 marzo la clinica era stata destinataria di un provvedimento di sequestro preventivo, emesso dalla Procura di Siracusa, per presunti 7,5 milioni di euro di debiti con il Fisco. Contestualmente venivano indagati tre soggetti per le ipotesi di reato di bancarotta fraudolenta per distrazione e di causazione dolosa del fallimento, e per la presunta sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.

“Nel corso della mia attività difensiva – spiega l’avvocato Giuseppe Cavallaro – ho riscontrato un sistema concentrato e pervasivo, nonché basato sulle stesse figure professionali che, in diversi modi, hanno approfittato di società e imprese portandole sull’orlo del fallimento. Come sull’orlo del fallimento hanno provato a portare Villa Azzurra ma senza riuscirci. Anzi – aggiunge Cavallaro – non ci riusciranno perché l’attuale proprietà, da anni ormai, investe tempo e denaro nella struttura che è, e rimane, fiore all’occhiello della sanità aretusea. Una clinica attiva h24 per le urgenze e le emergenze neurochirurgiche e dove la proprietà paga puntualmente mensilità e contribuiti a tutti i lavoratori. Non a caso – conclude – proprio lunedì abbiamo presentato una memoria di 125 pagine che è soltanto una prima parte di quella che io definisco “operazione verità””.


La Gazzetta Siracusana su facebook

LE CITTÀ DEL NETWORK

Copyright © 2023 La Gazzetta Siracusana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2016/2023 PF Editore

In alto