Primo piano

Siracusa, solarium della Mazzarrona senza gradini. Erosi dal maltempo

SIRACUSA – Stavolta i vandali non c’entrano. La responsabilità è da attribuire alle mareggiate dei giorni scorsi.  I gradini che consentono l’ingresso in acqua al solarium della Mazzarrona non ci sono più. Sono stati divelti dalla furia del maltempo che, nei primi giorni di settembre, si è abbattuto su Siracusa, dove la pioggia ha continuato a cadere anche per tutta la giornata di mercoledì. L’estate però non è mai finita, le temperature sono rimaste alte e chi nel weekend ha deciso di prendere la tintarella e fare il bagno in città ha dovuto fare i conti con una situazione inedita. La struttura non ha subìto danni, gli scalini invece sono stati inghiottiti dalle acque. Amara sorpresa per i bagnanti che, comunque, non si sono persi d’animo e hanno raggiunto il mare attraverso il sentiero laterale, roccioso e scosceso ma percorribile. Temperatura dell’acqua gradevole, mare un po mosso ma non a sufficienza per indurre gli utenti a rinunciare ad uno degli ultimi bagni della stagione.

All’ingresso i volontari dell’associazione “Templare Legione di Nassirya” hanno misurato la temperatura corporea agli utenti, avvisandoli anche della pericolosità di un percorso fangoso e scivoloso. “Siamo contenti di poter essere d’aiuto alla cittadinanza – ha detto il presidente Giuseppe Giganti – collaborando con l’Amministrazione comunale, che ha chiesto a tutte le associazioni di protezione civile di vigilare, nei weekend di settembre, nelle zone di mare siracusane. A turno così prestiamo la nostra attività non solo ai “Ru Frati”, ma anche allo Sbarcadero, alla spiaggia di Calarossa a Ortigia, Fanusa, Arenella, Ognina e Fontane Bianche. Se qualcuno ha una temperatura corporea elevata, gli chiediamo gentilmente di andare via, come è successo ieri mattina allo Sbarcadero, dove una donna ha accolto il nostro invito di tornare a casa perché aveva 38 di febbre. In caso di rifiuto, possiamo contattare la Polizia Municipale e chiederne l’intervento. Un’eventualità che finora non si è verificata grazie anche alla collaborazione dei bagnanti che hanno capito e apprezzato il nostro servizio. Noi intendiamo – conclude Giganti – tutelare la salute di tutti”.

Oggi dunque temperatura estiva e tuffi per tanti siracusani che hanno raggiunto anche le zone balneari. E’ stata una giornata calda e numerosi sono stati coloro i quali hanno fatto il bagno nell’ultima domenica estiva. La prossima potrebbe essere già fuori tempo massimo, e non solo per il calendario.


getfluence.com
In alto