- La Gazzetta Siracusana - https://www.lagazzettasiracusana.it -

Siracusa, tre positivi al covid in Medicina interna e Geriatria. Reparti chiusi e riaperti in meno di 24 ore

SIRACUSA – La chiusura di ieri pomeriggio è durata poche ore, poi i reparti di medicina interna e di geriatria dell’ospedale “Umberto I” di Siracusa (nella foto di repertorio, ndr) sono stati riaperti, tornando pienamente operativi. L’accertamento della positività al nuovo coronavirus di due pazienti (che al ricovero erano risultati negativi) e di un medico aveva fatto temere il peggio. Da qui la decisione di  sospendere momentaneamente i ricoveri per le operazioni di sanificazione dei reparti e per i controlli degli altri pazienti e operatori sanitari, tutti risultati negativi.

I due pazienti positivi, entrambi asintomatici, sono stati trasferiti al reparto di competenza mentre il medico (anch’egli asintomatico) è stato posto in isolamento domiciliare. “Nel momento in cui abbiamo verificato la positività al covid dei due pazienti – spiega il direttore del reparto Alfio Cimino, da poco eletto presidente regionale della Società italiana di gerontologia e geriatria – abbiamo attivato le procedure previste, comunicando alla direzione sanitaria di non poter accogliere altre persone per il tempo strettamente necessario alla sanificazione dei locali. L’attività è tornata alla normalità nel giro di poche ore”.

Allarme rientrato dunque al nosocomio di Siracusa, dove ieri era emersa anche la notizia della positività al Covid-19 del dottor Dario Genovese, direttore del Centro trasfusionale, che due settimane fa aveva preso in carico il primo box in provincia contenente 195 dosi di vaccino [1] Pfizer-Biontech. Il medico ha fatto sapere comunque di essere in buone condizioni di salute e di essere pronto a rientrare in servizio: “Resterò in isolamento, continuando a lavorare in smart working, fino a quando non sarò risultato negativo ai nuovi test molecolari”.