- La Gazzetta Siracusana - https://www.lagazzettasiracusana.it -

Siracusa, vertenza Irsap, la denuncia della Fp Cisl: “Irsap svuotato, ai comuni competenze su strade e impianti”

SIRACUSA – “Troppo tempo è trascorso da quando abbiamo fatto presente in varie sedi amministrative ed istituzionali  la carenza di una governance, indispensabile per la risoluzione dei numerosi problemi che ad oggi ancora sussistono sulla gestione dell’Irsap“. Queste le forti preoccupazioni evocate dal segretario generale della Cisl Fp Ragusa Siracusa, Daniele Passanisi, insieme alla responsabile del Dipartimento Enti regionali della Cisl Fp Ragusa Siracusa, Paola Di Gregorio, che, confermando lo stato di agitazione del personale, hanno evidenziato i mancati pagamenti del saldo salario accessorio 2015/16, 2017, 2018 e acconto Ford 2018, nonché le  procedure di stabilizzazione per contrattisti e Asu, che ad oggi non si sono realizzate dopo che per circa 28 anni i lavoratori hanno prestato attività nelle ex Asi e adesso all’Irsap (Istituto regionale per lo sviluppo delle attività produttive) con ruoli di responsabilità.

“L’assessore regionale alle Attività produttive, Turano ha lasciato irrisolte molte problematiche relative al personale – hanno detto congiuntamente Passanisi e Di Gregorio – Ha ignorato le numerose richieste di incontro delle sigle sindacali, relative all’applicazione del rinnovo del contratto collettivo e dell’adeguamento stipendiali. Inoltre ha svuotato di contenuti l’Irsap che sta cedendo ai Comuni tutte le competenze su strade e impianti degli agglomerati industriali, mettendo a rischio l’indotto dei settori produttivi oltre al futuro stesso dei dipendenti dell’Irsap. Si attende quindi una convocazione da parte dell’assessore regionale Turano al fine di risolvere la vicenda. Pertanto i lavoratori, non vedendo risolte le proprie istanze, si vedranno costretti a mettere in atto tutte le procedure in possesso per avere giustizia su una vicenda che si protrae per troppo tempo nel silenzio più assordante della politica e delle istituzioni”.