Elezioni amministrative 2017

Solarino, il candidato a sindaco Michele Gianni, per le amministrative farà uso dei “buoni lavoro”

Solarino – La campagna elettorale, com’è noto, occupa in un breve periodo di tempo persone impegnate in servizi di supporto al candidato: l’affissione dei manifesti, la distribuzione dei volantini, la pulizia dei comitati elettorali, per fare alcuni esempi. Attività che spesso non risultano tra le spese documentate dai candidati al termine delle competizioni elettorali, ma che non sempre o non completamente vengono svolte dagli attivisti e dai volontari.

Per questa ragione, in un’ottica di trasparenza e cogliendo l’opportunità offerta dalle più recenti normative sul lavoro “accessorio”, il candidato alla carica di primo cittadino a Solarino, Michele Gianni, ha annunciato che in occasione delle prossime amministrative farà uso dei cosiddetti voucher o “buoni lavoro” per regolare tutte le prestazioni di lavoro di supporto alla propria campagna elettorale oltre quelle svolte dagli attivisti. La dichiarazione è avvenuta questo pomeriggio in occasione di una conferenza sulla legalità che ha avuto luogo al Palazzo Municipale di Solarino.

“Utilizzeremo i voucher per tutte le collaborazioni di lavoro che riterremo necessarie nell’organizzazione della nostra campagna elettorale – ha dichiarato Michele Gianni –. Questo strumento metterà in condizione la nostra coalizione di beneficiare di prestazioni di lavoro nella completa legalità, con copertura Inps e Inail e con una pubblicizzazione chiara delle spese che sosterremo. I collaboratori che affiancheranno gli attivisti saranno liberi di votare per chi vogliono: è utile sottolinearlo per evitare becere strumentalizzazioni dell’iniziativa, volta a fare pulizia e aumentare la trasparenza sul tema delle spese elettorali”.


In alto