Politica

Vicenda Versalis, il governo ribadisce il mantenimento e salvaguardia della Chimica. Lo comunica l’On. Amoddio

raffineria eni versalis priolo gargallo

Roma – Pochi minuti fa il Ministro dello sviluppo economico Guidi ha risposto all’interrogazione presentata dalla sottoscritta e da altri deputati Pd sulla situazione di Versalis e sul futuro della filiera chimica in Italia”. Così Sofia Amoddio, deputato nazionale PD. “È evidente che il settore industriale della chimica debba rimanere strategico e affinché questo accada, Eni deve rispettare gli accordi di rilancio già sottoscritti a salvaguardia delle prospettive industriali e dei livelli occupazionali”. “Il Ministro interrogato ha ribadito che per il Governo, la chimica è una filiera strategica che va mantenuta e potenziata e che segue con attenzione le strategie di Versalis incentrate sulle prospettive di sviluppo dell’azienda, sull’ottimizzazione delle piattaforme produttive, sulla chimica verde e sullo sviluppo di business internazionale”. “Al momento non esiste alcun accordo con il fondo statunitense Sk Capital ma sono in corso valutazioni finalizzate a garantire le migliori garanzie per Versalis e per il mantenimento ed il rilancio delle sue attività”. “Le preoccupazioni ed i dubbi che si sono addensati su questa vicenda non sono ancora svaniti”. “Venerdì 19 ci sarà lo sciopero generale di tutti gli stabilimenti italiani Versalis, la mia battaglia, insieme a tutti i parlamentari che hanno firmato la risoluzione approvata in Parlamento, è quella di scongiurare il disimpegno di Eni dal settore della chimica con il rischio di ridimensionamento degli impianti industriali; di garantire il pieno rispetto degli accordi già sottoscritti sugli investimenti e di coinvolgere le istituzioni locali, i sindacati ed i vertici Eni per individuare investimenti e soluzioni credibili che diano una prospettiva ad un settore fondamentale come quello della chimica”.


In alto