Archivio

Siracusa. Lunedì il MInistro Orlando per un seminario organizzato dal Ministero di Grazia e Giustizia

orlando3Nei giorni 22 e 23 settembre, l’Istituto Superiore Internazionale di Scienze Criminali (ISISC) ospiterà un seminario sulla confisca, organizzato in collaborazione con la Commissione Europea e il Ministero della Giustizia per il Semestre Italiano di Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea, che vedrà la partecipazione del Ministro della Giustizia Andrea Orlando.

A Siracusa, presso la sede dell’ISISC, i rappresentanti dei Ministeri della Giustizia dei 28 Stati membri dell’Unione Europea incontreranno giuristi ed accademici, per guardare agli aspetti dell’aggressione dei patrimoni criminali affrontata sotto lo specifico aspetto del mutuo riconoscimento delle decisioni giudiziarie e della confisca. Nella specie, l’importanza dell’evento è data dalla recente approvazione della Direttiva sulla Confisca del Parlamento europeo e del Consiglio, che ha posto norme minime in materia, tese ad armonizzare le legislazioni degli stati membri, ma ha lasciato aperte talune questioni relative all’adeguatezza del quadro normativo attualmente vigente al fine di garantire l’efficacia delle decisioni giudiziarie in materia di aggressione ai beni e patrimoni di origine criminale, esortando la Commissione Europea a continuare il lavoro in materia.

Il seminario vuole essere l’occasione per lanciare una riflessione comune sul tema, esaminando lo stato attuale della normativa europea e degli Stati membri in materia di aggressione ai patrimoni criminali e riflettendo sugli ostacoli giuridici e pratici che potrebbero essere rimossi da un futuro intervento legislativo europeo in materia, per fare sì che le decisioni delle autorità giudiziarie nazionali possano spiegare la loro efficacia in tutto il territorio dell’Unione indipendentemente dalla natura civile o penale che le stesse assumano all’interno dei singoli stati membri, e ciò avuto riguardo anche a quanto rappresentato già dal Consiglio Europeo di Tempere.

 


In alto