Eventi

Siracusa, per il Capodanno in piazza Duomo ci pensa il Comune. Brindisi con musica commerciale e latino americana

SIRACUSA – Ha rischiato di saltare per la prima volta dopo una dozzina d’anni, ma il Capodanno in piazza Duomo si farà. Ad organizzarlo l’Amministrazione comunale dopo che il bando di gara pubblicato solo qualche settimana fa, ha visto la “bocciatura” dell”unica proposta arrivata, quella della Fandango entertainment. Da qui la decisione di Palazzo Vermexio provvedere direttamente all’allestimento della manifestazione. L’assessore Fabio Granata, con l’avallo del sindaco Francesco Italia, ha contattato conduttore (Mimmo Contestabile) e artisti, riuscendo così a rispettare quella che è ormai diventata una tradizione cui i siracusani non riescono proprio a fare a meno.

Lo start alle 23,15 di domani con il saluto ad una piazza che, come sempre, si preannuncia gremita. Ad esibirsi per primi saranno i “Neri a pois”. Poi i saluti del primo cittadino e quelli dell’arcivescovo, monsignor Salvatore Pappalardo che augurerà dal balcone, in via informale, buon anno ad una piazza in festa. Il countdown, con l’ausilio dello schermo, rappresenterà il momento clou della manifestazione e sarà accompagnato da musica commerciale e latino americana. Dopo il brindisi, toccherà al gruppo “RadioFreccia” e a seguire, saranno presentate le eccellenze giovanili siracusane. Sarà poi “Mosaiko” ad intrattenere per una quarantina di minuti i presenti. All’1,30 riecco la musica in consolle fino alle 3 circa quando è prevista la chiusura della serata.

Per l’occasione, il sindaco Francesco Italia ha emanato un’ordinanza per disciplinare la vendita di alcolici e botti. La vendita delle bevande alcoliche nei locali di piazza Duomo sarà consentita dalle 20 del 31 dicembre all’1 del primo gennaio, mentre chi vuole brindare all’arrivo del nuovo anno in uno spazio pubblico all’aperto potrà farlo dalle 23 all’una ma senza utilizzare contenitori di vetro o lattine. Le bevande non alcoliche potranno essere consumate liberamente e sempre usando contenitori riciclabili. Non potranno essere venduti “prodotti pirici”, né sarà possibile introdurre gli spray al peperoncino. ​I trasgressori saranno puniti con una sanzione dal 25 a 500 euro, con la possibilità di ridurla a 100 euro. Le multe potranno essere elevate solo dopo una prima diffida verbale e, nel caso di sanzione per il consumo di alcolici e superalcolici, dopo avere consentito di svuotare e gettare i contenitori.


getfluence.com
In alto