Primo piano

Siracusa, raccolta differenziata porta a porta estesa all’intero territorio dal 2 dicembre. Ecco le novità [Video]

SIRACUSA – Il nuovo ciclo della raccolta differenziata a Siracusa, servizio gestito da Tekra, partirà il 2 dicembre e riguarderà l’intero territorio comunale. Le novità del nuovo “porta a porta” sono state spiegate questa mattina in conferenza stampa dal sindaco Francesco Italia, dall’assessore all’Ambiente Andrea Buccheri, dal direttore tecnico di Balestrieri Holding (Tekra) Alberto Manganiello e dal direttore generale di Achab Med (comunicazione) Massimo Santucci.

A partire dal prossimo 2 dicembre il servizio di raccolta “porta a porta” verrà esteso a tutto il territorio comunale e ciò porterà alla rimozione graduale dei circa 300 cassonetti ancora presenti sulle strade e nelle località balneari. Per le utenze domestiche la principale novità sarà rappresentata da un unico calendario di conferimento per tutte le zone del territorio. Per le utenze non domestiche invece i calendari saranno due: uno per Ortigia e Umbertina, e uno per le restanti zone.

L’avvio del nuovo servizio sarà preceduto da una campagna di comunicazione realizzata da Comune di Siracusa e Tekra con manifesti, locandine, inserzioni pubblicitarie e supporti radio, web e social. “La differenza la fai Tu! Per farla crescere non servono eroi, servi Tu” è lo slogan che accompagnerà tutti i supporti informativi che i cittadini potranno scaricare a partire da oggi dal nuovo sito www.siracusadifferenzia.it e dalla nuova pagina facebook dedicata “Siracusa differenzia”.

Ecco il video servizio con le interviste.

In conferenza stampa, il sindaco Francesco Italia ha fornito un’introduzione: “Parte un nuovo sistema che renderà la raccolta organica su tutto il territorio. Come prima conseguenza dell’omogenea indicazione dei giorni di raccolta, il sicuro giovamento che ne verrà per i cittadini in termini di razionalizzazione dell’attività di conferimento. Una volta a regime, questo sistema permetterà di aumentare la percentuale di raccolta della differenziata, seguendo quel trend di crescita che in pochi anni ci ha portati da 2 al 32 per cento: non è certo il nostro obiettivo finale, ma rispetto al passato l’incremento lo si vede da piccoli indicatori, quali ad esempio la scomparsa del raffronto, in negativo, con le altre grandi città dell’isola, quali Catania e Palermo, alle quali Siracusa non è più accostata”.

“L’estensione del porta a porta in tutto il territorio comunale, Grottasanta, zone balneari e case sparse – ha detto l’assessore all’Ambiente, Andrea Buccheri – è una grande opportunità e una grande conquista: ci consentirà di raggiungere alte percentuali di raccolta differenziata e ci consentirà di mettere ordine riducendo le discariche abusive e le postazioni posizionate fuori dal perimetro urbano non diventeranno preda della prassi dell’esodo dei rifiuti dai comuni limitrofi. Anche il calendario unico consentirà una uniformità dei conferimenti su tutto il territorio comunale”.

Poi Alberto Manganiello, direttore tecnico di Tekra, ha illustrato quanto fatto finora dall’azienda che gestisce il servizio di igiene urbana: “Questo incontro rappresenta una delle fasi del percorso che come Tekra, di concerto con l’amministrazione comunale di Siracusa, abbiamo avviato nel dicembre 2018. Fasi di un progetto non scritto ma ben chiaro nella programmazione dell’amministrazione comunale e che la nostra azienda sta realizzando in ogni suo aspetto. Giungiamo ad ottobre 2019 ad una percentuale di raccolta differenziata che sebbene di poco supera il 35 per cento, è la risultante di tante azioni poste in essere fin dal primo giorno di lavoro e su questo aspetto aggiungo che la percentuale risulta penalizzata dalle tante problematiche che riguardano le fasi successive alla raccolta. Ad esempio quella dello smaltimento a causa della carenza di impianti. Tekra, nonostante un affidamento di pochi mesi, si è adoperata fin dal primo giorno come se si trattasse di un affidamento pluriennale, sono stati immessi in servizio circa 100 automezzi di varia portata, tutti di prima immatricolazione ed Euro 6. Si è provveduto ad integrare l’organico rinveniente dalla precedente gestione, e che per molte unità aveva raggiunto i limiti di età, con personale giovane e per gran parte assorbito dalle cooperative rimaste fuori dal passaggio fra gestore precedente e Tekra. Oggi l’organico di cantiere è pari a 242 unità lavorative e nel periodo maggio-ottobre abbiamo messo in servizio altre 50 unità lavorative che hanno consentito la rotazione del personale per il periodo feriale. Abbiamo ampliato gli orari di operatività dei centri comunali di raccolta, abbiamo collaborato con l’amministrazione comunale per completare la distribuzione delle attrezzature alle singole utenze e questo ci ha permesso di eliminare quasi del tutto la presenza sul territorio dei cassonetti. Abbiamo attivato un monitoraggio capillare del territorio per tentare di ridurre il grave fenomeno dell’abbandono dei rifiuti. Con l’amministrazione comunale e le strutture preposte abbiamo condiviso la necessità di procedere alla modifica dei calendari, cercando di uniformare alcune fasi della raccolta che, in base alla nostra esperienza, ci permetteranno di elevare ulteriormente la percentuale della differenziata. A nome mio e della società Tekra voglio ringraziare per la grande disponibilità e la collaborazione dimostrate il sindaco, gli assessori al ramo che si sono succeduti, ed in modo particolare il dirigente ed il personale tutto del Settore Ambiente del Comune di Siracusa”.

Quindi Massimo Santucci, direttore generale di Achab Med, ha evidenziato: “La conferenza stampa di oggi ha rappresentato un momento fondamentale per il lancio e la presentazione del nuovo servizio di raccolta. Come Achab Med siamo infatti convinti dell’importanza della comunicazione e di una corretta informazione dei cittadini anche al fine di rendere gli utenti consapevoli dei vantaggi di una corretta differenziazione dei rifiuti”.


getfluence.com
In alto