News

Addio al Commissario Montalbano l’8 marzo. Appelli dal sud-est siciliano per girare ultimo episodio

SIRACUSA – “È impensabile ed oltremodo irriverente nei confronti del grande Maestro Andrea Camilleri pensare di non non realizzare un’ultima e definitiva puntata della sua straordinaria serie “Il Commissario Montalbano”. Dobbiamo unire tutte le forze e metterci al servizio di questo ultimo fondamentale episodio della fiction televisiva che così si congederà definitivamente dal suo affezionato pubblico internazionale”. Questo l’incipit dell’appello del sindaco di Noto, Corrado Bonfanti (nella foto insieme all’attore Luca Zingaretti, ndr), affinché si realizzi l’ultimo episodio della fortunata serie televisiva andata in onda su Raiuno e basata sui romanzi del celebre scrittore siciliano scomparso, all’eta di 93 anni, il 17 luglio del 2019.

Pare infatti che, secondo quanto rivelato dall’attore Peppino Mazziotta, l’ultimo episodio intitolato “Il metodo Catalanotti“, che andrà in onda lunedì 8 marzo, segnerà la fine del telefilm.

““Riccardino”, l’ultimo romanzo noir, quanto meno nella sua revisione finale, del Maestro Camilleri deve rappresentare l’ultimo atteso omaggio ad un gigante della letteratura mondiale, nostro conterraneo – prosegue il primo cittadino di Noto – Il Sud Est siciliano, il Val di Noto, non può assistere inerme a questa “indecisione” generale e deve farsi promotore e protagonista di questo grande atto d’amore per il Maestro, per la Sicilia e per milioni di ammiratori ed estimatori di storie ed intrecci tutti siciliani che si sviluppano tra i nostri palazzi, le nostre vie e i nostri monumenti”.

“Luca Zingaretti e la Palomar, dell’amico Carlo Degli Esposti, devono trovare in noi amministratori del Sud Est – conclude il sindaco di Noto – tutta la disponibilità e l’entusiasmo per rendere possibile questo significativo e irrinunciabile gesto d’amore e di riconoscenza della nostra terra. Sono convinto che la Regione siciliana, con in testa il nostro presidente Nello Musumeci, innamorato della cultura e della Sicilia, sarà della partita. Nessun protagonismo ma condivisione e spirito di squadra, con la stessa tenacia e determinazione che il Commissario Montalbano ha sempre evidenziato nelle sue risolutive indagini”.

Un appello che ha trovato l’immediata condivisione dell’associazione Noi albergatori Siracusa. “La classe politica e imprenditoriale – afferma il presidente Giuseppe Rosano – deve unirsi in una sola voce per non lasciarsi sfuggire la straordinaria occasione di rendere ancora una volta il nostro territorio location di uno degli episodi partoriti dalla penna di Andrea Camilleri. Il turismo di quest’angolo di Sicilia deve molto a questa serie e l’augurio è che la nostra provincia possa ancora una volta ospitare le riprese del commissario Montalbano”.


In alto