Elezioni amministrative 2022

Amministrative 2022, tutti gli eletti ad Avola, Canicattini Bagni, Cassaro, Melilli e Solarino

SIRACUSA – Nei cinque comuni siracusani al voto la scorsa domenica, dove si è sostanzialmente registrata una lieve flessione dell’affluenza rispetto ai precedenti, non ci sono state sorprese o outsider, portando alla ribalta delle cronache elettorali affermazioni plebiscitarie o quasi, segnatamente ad Avola (unico comune col proporzionale), Melilli e nel piccolo comune di Cassaro (col maggioritario).

Maggioranza consiliare record ad Avola per il neo sindaco Rossana Cannata, eletta con 10.429 voti pari al 60,89% e sostenuta da una coalizione di partiti del centrodestra e civiche, attuale deputata all’Ars di Fratelli d’Italia che succede quindi sulla poltrona di primo cittadino al fratello Luca. Potrà contare su 22 consiglieri, mentre 2 saranno quelli dell’opposizione. Secondo i dati del servizio elettorale della Regione siciliana, comunque provvisori, risultano consiglieri comunali eletti: Alessia Alia, Carla Mauceri, Francesco Tardonato, Giovanni Rametta, Luca Cannata, Paolo Iacono, Giuseppe Caruso, Iona Milea Raluca, Paolo Tanasi, Tony Giunta, Tullio Urso, Fabio Iacono, Luciano Bellomo, Salvo Coletta, Katia Coletta, Grazia Inturri, Paolo Caruso, Maria Andolina, Fabio Amato, Pietro Canto, Nino Drovetti e Massimo Canonico. Unici consiglieri d’opposizione il miglior candidato sindaco perdente Nino Campisi (le cui liste non hanno superato lo sbarramento) e Salvo Guastella (coalizione per Corrado Loreto). Gli assessori designati da Cannata, e che pertanto dovrebbero essere certi della nomina in giunta, sono Salvatore Andolina, Vera Tiralongo, Salvatore Coletta e Massimo Grande.

A Melilli, sono 11 su 16 i seggi conquistati dai candidati della lista “Andiamo avanti a sostegno del sindaco Peppe Carta, riconfermato a furor di popolo con 5.862 voti pari al 75,30%. Alessia Mangiafico è stata la più votata tra i candidati consiglieri con 1.221 preferenze. A seguire Mirko Caruso (903), Teresa Riggio (817), Ester Sbona (741), Rosario Cutrona (692), Paola Maria Marino (651), Giacomo Crucitti (601), Pierfrancesco Scollo (546), Michelangelo Lo Pizzo (498), Cettina Bafumi (486) e Massimo Magnano (430). Per quanto riguarda l’opposizione, che ha presentato la lista “Progetto comune” a sostegno dell’unico sfidante, l’ex sindaco e deputato regionale Pippo Sorbello. L’opposizione sarà rappresentata da cinque consiglieri comunali, tra cui lo stesso candidato sindaco Sorbello. Gli altri 4 saranno la deputata regionale di Forza Italia, Daniela Ternullo, che ha ottenuto 601 voti, Salvo Cannata (596), Concetta Quadarella (475) e Vincenzo Pecora (339). Prima dei non eletti Lucia Saraceno con 244 preferenze, in attesa della decisione di Sorbello sul proprio seggio. Il sindaco Carta aveva designato assessori Guido Marino, Francesco Nicosia e Roberta Di Stefano.

A Solarino, dove il nuovo sindaco sarà Peppe Germano (1.812 voti pari al 39,70%), vincente alla sua seconda candidatura, a sedere tra i banchi della maggioranza (lista “La svolta buona”) saranno Giuseppe Pelligra, Francesca Oliva, Milo Carpinteri, Maria Concetta Pricone, Nello Mortellaro, Lia Valenti e Lia Bellafiore. Si attende la decisione della commissione elettorale sull’ultimo seggio da assegnare tra Rosa Bazzano e Francesco Mangiafico, che hanno ottenuto pari preferenze. A rappresentare l’opposizione il miglior candidato sindaco perdente Salvatore Oliva (33,81%), insieme al sindaco uscente Sebastiano Scorpo (non ricandidabile perché al secondo mandato), Emilio Terranova e Silvana Cassia. Nessun seggio per la candidata sindaco Paola Gozzo, giunta terza, che si era dimessa da assessore del vicino comune di Floridia per affrontare la sfida elettorale. Nella giunta Germano ci saranno certamente Francesco Barbagallo, Michele Gianni, Francesca Oliva, Ivana Pizzo.

Per quanto riguarda Canicattini Bagni, insieme al ritorno a palazzo di città del sindaco Paolo Amenta (2.025 voti pari al 52,26%), presidente provinciale del Partito democratico, eletti al consiglio comunale per la maggioranza (lista “Canicattini futura”) il sindaco uscente Marilena Miceli (794 voti), Sebastiano Gazzara (421), Loretta Barbagallo (371), Nunzio Garro (321), Ivan Liistro (304), Claudia Monteforte (226), Salvador Ferla (219), Domenico Mignosa (211). Eletti per l’opposizione (lista “Insieme per cambiare”) Danilo Calabrò, quale candidato sindaco sconfitto, Alessandro Cultrera (521), Alessandra Amenta (390), Rita Cassarino (373). Erano già designati in giunta da Amenta, Marilena Miceli e Sebastiano Gazzarra.

A Cassaro si è riconfermata l’uscente Mirella Garro (350 voti, 72,46%). Sono stati eletti in consiglio comunale Francesco Galioto, Giuseppe Lorenzo Cusenza, Elettra De Luca, Sebastiano Bellofiore e Angelo Salamone per la maggioranza, Antonino Lanteri, Paola Di Giorgio e lo sfidante Salvatore Pisasale per la minoranza. Gli assessori già designati sono Sebastiano Bellofiore detto Nello e Lorenzo Antonio Cusenza.


In alto