Cronaca

Avola, omicidio Lopiano, ok dalla Procura per la perizia psichiatrica di Giuseppe Lanteri

AVOLA – La Procura ha accolto l’istanza presentata dal legale del diciannovenne Giuseppe Lanteri, presunto responsabile della morte di Loredana Lopiano, l’infermiera di Avola uccisa davanti casa sua lo scorso 27 settembre.

L’intenzione della difesa sarebbe quella di dimostrare l’incapacità di intendere e di volere del ragazzo, attualmente rinchiuso al carcere di Cavadonna.

Alla base della tesi difensiva del legale Campisi, ci sarebbe infatti l’incapacità del giovane di spiegare il perchè del delitto, pur ammettendo di aver incontrato l’infermiera quarantasettenne la mattina del 27 settembre, prima che la donna si recasse nel reparto di Oncologia del “Di Maria”, dove prestava servizio.

Il legale mostra anche perplessità in merito alla reclusione in carcere, dato lo stato emotivo del ragazzo.

Pertanto, sarà nominato un perito per l’incidente probatorio, che dovrebbe tenersi il 28 novembre alla presenza del gip Carla Frau, esattamente due mesi dopo la morte di Loredana Lopiano.


In alto