Cronaca

Avola, omicidio Pace, fermati due fratelli

AVOLA – Sono stati fermati stamani dai carabinieri due fratelli perché sospettati di essere i responsabili dell’omicidio del 25enne avolese Andrea Pace, avvenuto nella notte del 12 giugno sotto casa della vittima.

La Procura della Repubblica di Siracusa, all’esito di articolata e incessante attività di indagine condotta dai carabinieri del nucleo radiomobile di Noto, ha infatti disposto il fermo di indiziato di delitto nei confronti dei fratelli Salvatore Caruso, 25 anni, e Corrado Caruso, 22 anni, ritenuti responsabili, in concorso, dell’omicidio, oltre che di porto abusivo di armi da fuoco. Sono stati tradotti nel carcere di Cavadonna.

I carabinieri della compagnia di Noto hanno ricostruito i movimenti dei due giovani e del Pace, appurando un “grave quadro indiziario a carico dei due fratelli”, che, secondo la ricostruzione dei carabinieri, a seguito di un acceso diverbio avvenuto tra il Caruso Salvatore e il Pace poco prima dell’omicidio, i cui motivi sono ancora al vaglio degli inquirenti, lo avrebbero raggiunto dinanzi alla sua abitazione ove avrebbero esploso dieci colpi, di cui cinque andati a segno.

(Foto generica)


getfluence.com
In alto