All News

Bilancio sarà: La consulta civica creerà finanze pubbliche

civica servizi foto stampa

Siracusa – “E’ per amore della nostra terra, per non vederla progressivamente desertificare, per non privarla delle energie positive che possono arricchirla dotandola di un domani, che sembra sempre più buio, specie per le nuove generazioni, che abbiamo deciso di fare squadra e di rendere operativa, anche sul piano economico, la Consulta Civica creando una società di servizi, la Civica Servizi S.r L. semplificata, dalla cui attività, tolte le spese per la gestione della stessa, potranno ricavarsi le finanze da spendere in progetti ed iniziative per migliorare la qualità di vita della nostra città e del territorio provinciale”. Ha esordito così, questa mattina, durante la conferenza stampa appositamente indetta, il presidente della Consulta Civica di Siracusa, Damiano De Simone, illustrando dettagli ed obiettivi dell’operazione portata avanti dall’ente civico di cui è alla guida e che negli ultimi mesi, tessendo anche rapporti diplomatici con Stati esteri, sta tentando di introdurre un sistema di pubblica amministrazione parallelo ed alternativo a quello vigente, che si erge su principi di tassazione che stanno soffocando l’economia, specie delle piccole e medie imprese. “ Offrendo alle aziende, alle attività produttive, un piano di affiliazione alla Civica Servizi S.r.l.s – ha spiegato De Simone – stiamo tentando di inizializzare il territorio ai concetti di filiera, cooperazione, strategici per porsi in maniera competitiva nei mercati, siano essi nazionali e mondiali, riuscendo a soddisfare le domande sempre più esigenti e valorizzando e rafforzando l’offerta, oggi strozzata, specie nel comparto primario dell’agricoltura, da pressioni fiscali e concorrenza sleale. La Civica Servizi, S.r.L s. si avvale della collaborazione di professionisti, appartenenti a diverse fasce d’età ed esperienze professionali, per questo è in grado di fungere da aggregatore e promotore delle diverse realtà produttive presenti nel territorio e di traghettarne la qualità, step dopo step. Sarà, infatti, proprio la commercializzazione, il primo servizio che sarà attivato e presentato giorno 30 gennaio prossimo, alle 10, nell’Aula Magna dell’Istituto tecnico commerciale Rizza di Siracusa”. Il presidente, questa mattina, è stato affiancato dagli assessori civici Paola Di Gregorio e Roberta Tarantello, dal responsabile logistica Concetto Camelia, dal grafico Giuseppe Bombaci, mentre ad ascoltarlo ed interagire nel corso del dibattito sono intervenuti diversi liberi cittadini e rappresentanti di produttori e commercianti interessati all’iniziativa. Emblematico anche il logo scelto per la nuova società: una lampadina, di quelle retrò, modello Edison, con all’interno un seme, che si nutre dell’idea e germoglia, un po’ come il progetto che si sta tentando di realizzare.


In alto