Politica

Bus-Navetta, aumentati i prezzi. Presa di posizione del consigliere della Circoscrizione Ortigia Grienti

navetta

Il consigliere della circoscrizione di Ortigia Raffaele Grienti è intervenuto sull’aumento dei biglietti dei bus-navetta dichiarando:  “Ho appreso dalla stampa che la Giunta ha deciso di aumentare il costo del biglietto per il servizio bus-navetta. Aumento, che non solo riguarda il prezzo degli abbonamenti settimanali e stagionali, ma soprattutto interessa anche quello giornaliero e addirittura della semplice corsa di 90 minuti. Non ci sono dubbi che il servizio delle navette è utile e funzionale, ma è anche vero che lo stesso necessita di un vero è proprio processo di ottimizzazione, come ad esempio l’aumento di unità presenti sul territorio e l’istallazione di pensiline utili in inverno per la pioggia e indispensabili per proteggersi dal sole in estate. Sinceramente credo assurdo raddoppiare il costo della corsa semplice, poiché chi usa la navetta per fare commissioni o andare nei mercati rionali difficilmente riuscirà a fare tutto in un’ora e mezza; avrebbe avuto più senso raddoppiare anche la durata della corsa (da 90 a 180 minuti).  Naturalmente ho sempre sostenuto che il servizio bus-navetta debba essere gratuito come già succede in molte città d’Italia, ma so benissimo che la problematica AST non ci permette questo lusso. Raddoppiare il prezzo – afferma Grienti –  per un servizio che ancora non eccelle mi sembra ingiusto, anche in virtù del fatto chi non vi è nessun controllo per chi sale sugli stessi, c’è chi paga e chi no, quindi un controllo costante permetterebbe di mantenere il servizio senza nessuna necessità di aumentarne il costo. Proprio qualche giorno fa avevo sollevato una problematica riguardante il declino del Mercato Rionale in Ortigia che, a mio parere, è strettamente correlata alle problematiche del servizio pubblico urbano e questo provvedimento mi lascia parecchio amareggiato poiché mi accorgo, purtroppo, di trovarmi davanti ad una Giunta sorda e che in alcuni cosi dovrebbe limitarsi a camminare ed invece si interstardisce a correre (vedi anche provvedimento Largo XXV Luglio). In pochissime ore ho già ricevuto molte lamentele e numerosi dissensi su questa improvvisa e infelice situazione e quindi invito, chi di competenza, a ritirare o modificare il suddetto provvedimento. Lo chiedo a nome dei Siracusani!”.


getfluence.com
In alto