Sport

Calcio, il Siracusa prende il centrocampista Simone Guerci

SIRACUSA – Simone Guerci è ufficialmente un nuovo calciatore del Città di Siracusa. Ha firmato oggi pomeriggio l’accordo con la società del presidente Salvo Montagno e sarà a disposizione di mister Peppe Mascara per la prima partita del nuovo anno il 9 gennaio contro il Taormina. Centrocampista siracusano, classe 2000, proviene dal Biancavilla, squadra di serie D con la quale in questa stagione ha segnato un gol, quello del definitivo 2-2 nella sfida di Trapani dello scorso 14 novembre.

Dopo aver fatto la trafila nel settore giovanile del Real Siracusa fino ai Giovanissimi, è passato al Siracusa, disputando i campionati allievi e Berretti. Nel 2017-18 l’esordio in prima squadra nella partita di Coppa Italia contro il Trapani e, la stagione seguente, quello in C nell’ultima gara di campionato (e tra i professionisti) a Monopoli nel 2019. Poi il trasferimento al Biancavilla in serie D (con Mascara in panchina da ottobre) in una stagione interrotta a marzo per l’emergenza covid. L’anno seguente ancora Biancavilla prima di andare al Troina sempre con l’attuale allenatore azzurro in panchina e sempre in D. Quest’anno Guerci ha indossato la maglia del Giarre fino a ottobre, poi è tornato a Biancavilla e ora il rientro a Siracusa. “Ringrazio il presidente Montagno – queste le sue prime parole – per avermi voluto qui. Non faccio promesse, se non quella di impegnarmi al massimo delle mie possibilità. Non è una responsabilità di poco conto indossare questa maglia ma l’assumo volentieri”.

“Simone Guerci – spiega Montagno – era la prima scelta di Mascara in questa finestra di mercato. Mi ha chiesto in tutti i modi di riportarlo qui e sono riuscito ad accontentarlo. Abbiamo vinto la concorrenza di società di serie D e ne sono fiero. Ho inseguito Guerci fin dalla scorsa estate e ora finalmente sono riuscito a convincerlo. Lo conosco fin da quando era bambino e tirava i primi calci al pallone. Ha giocato a lungo con mio figlio Marco nel Real ed è bello che ora si ritrovino insieme al Siracusa”.

 


In alto