Sport

Calcio, show Siracusa a Barcellona. Pari stretto per il Real nel derby con il Palazzolo

SIRACUSA – Il Siracusa si sblocca, il Real Siracusa Belvedere no. Conquistano punti e muovono la classifica le due squadre aretusee di Eccellenza ma la terza giornata può essere considerata soddisfacente solo per la formazione azzurra, tornata con il bottino pieno dalla trasferta di Barcellona Pozzo di Gotto contro la capolista Igea Virtus. Alfieri, Catania e Abate (appena arrivato) hanno regalato il successo alla compagine di Ignoffo, che ha giocato con personalità e autorevolezza, spezzando l’incantesimo e dimostrando di poter competere con le compagini più forti del campionato. Il Siracusa ha giocato da grande squadra contro un avversario di spessore, portando a casa l’intera posta in palio. Potrebbe essere la svolta per una formazione che aveva accusato preoccupanti sbandamenti nelle prime due gare del torneo, racimolando un solo punto.

Chi non riesce ancora a sbloccarsi è il Real Siracusa Belvedere. Il pari interno senza reti con il Palazzolo non può essere certamente salutato con gioia da una squadra che puntava alla prima vittoria. Giocar bene finora è servito a poco perché i gol non arrivano (uno solo in tre partite) e la classifica langue. Al “Di Bari” oggi non è bastata una gara votata all’attacco per fare il pieno di punti. I ragazzi di Ernesto Maiorca le occasioni se le sono create ma non le hanno sapute sfruttare. Sconsolato a fine gare il tecnico, che ha ammesso: “Se dobbiamo giocar bene e non vincere, prendendoci solo i complimenti, preferisco allora giocare male ma portare a casa i punti. Oggi le abbiamo tentate tutte ma non siamo riusciti a segnare. In queste prime tre gare abbiamo raccolto molto meno di quanto avremmo meritato. Il Palazzolo voleva il pari e lo ha ottenuto, impostando la gara sulla difensiva. E’ ciò che abbiamo fatto noi nel secondo tempo di Zafferana contro il Giarre, ma siamo stati condannati da un rigore inesistente. Mi auguro che questo momento difficile, dal punto di vista dei risultati, passi in fretta e che possiamo presto ottenere la prima vittoria”. Tra le note liete il rientro di Quarto, gettato nella mischia nel secondo tempo e autore di una buona prova. “Impegno e generosità non sono mancati e non ho nulla da rimproverare alla squadra. Recrimino – conclude Maiorca – per il gol non convalidato a Melluzzo per un dubbio fuorigioco, ma oggi la terna arbitrale si è ben comportata e non ha inciso sul risultato finale”. Una doppietta di Scapellato ha regalato vittoria e secondo posto in classifica al Carlentini, che battendo l’Enna, si è portato a quota 7 punti, a due sole lunghezze dalla capolista Giarre.

In Promozione vincono Rg Siracusa e Megara Augusta rispettivamente a Piazza Armerina e a Siracusa contro il Priolo. Gli uomini di Gianluca Filicetti hanno centrato i tre punti grazie alla zampata di Fratantonio, mentre quelli di Danilo Gallo lo hanno fatto grazie alle marcature di Sollano e Carbonaro, su rigore. Per i locali momentaneo pareggio di Rizza. Entrambe ora sono prime in classifica con 6 punti in due gare. “Bene così – si limita a dire Gallo – sono contento per la prestazione e la vittoria”. Rinviata Gela-Avola per la positività al coronavirus di un giocatore della squadra di casa. Ha riposato il Canicattini.

 

Nella foto l’allenatore del Real Siracusa Belvedere, Ernesto Maiorca


getfluence.com
In alto