Archivio

Canicatti Bagni. Nasce il progetto “Nati per leggere”

canicattini bagniLa lettura  riveste un fondamentale ruolo pedagogico e psicologico per la crescita armonica del bambino: attraverso il mondo fantastico si affrontano la realtà, le emozioni e le paure: “Gli Stati incoraggiano la produzione e la diffusione di libri per l’infanzia  (Convenzione sui diritti del fanciullo art.17 comma C).

Nasce da queste basi il progetto Nati per Leggere (NPL), promosso a livello nazionale dall’Associazione culturale Pediatri, dall’Associazione italiana Biblioteche e dal Centro per la Salute del Bambino di Trieste,  al quale ha aderito ufficialmente la Biblioteca Comunale “G. Agnello” di Canicattini Bagni, unica in tutta la provincia di Siracusa, con una delibera della Giunta Municipale.

L’obiettivo è quello di diffondere la lettura ad alta voce per i bambini da 0 a 6 anni, nel convincimento che ciò contribuisca  al benessere e a una migliore qualità della vita del bambino.  Un percorso su cui da oltre un anno è impegnata la Biblioteca di Canicattini sotto la guida della Dirigente del 6° Settore e Responsabile dei Servizi Culturali,  la dottoressa Paola Cappè, con appuntamenti che vedono protagonisti decine di bambini canicattinesi (e i loro genitori), dall’Asilo Nido alla Scuola Materna, grazie alla collaborazione con i Volontari della Lettura, giovani adeguatamente formati che leggono ad alta voce le storie.

Un percorso ed una esperienza che ha portato alla sottoscrizione di un Protocollo d’Intesa tra la Biblioteca del Comune di Canicattini Bagni, in quanto referente provinciale, con i Medici Pediatri della provincia di Siracusa e della città, e con le scuole canicattinesi, il 1° Istituto Comprensivo “Giovanni Verga”, e la sezione staccata del Liceo Scientifico della città, il “Filippo Juvara” di Siracusa.

Nasce così il Coordinamento provinciale di “Nati per Leggere”, con sede proprio nella Biblioteca Comunale di Canicattini Bagni, del quale fanno parte Bibliotecari e Medici Pediatri: Paola Cappè (referente per le Biblioteche), Pino Pennisi, e i pediatri Maria Concetta Zinna (referente per i medici), Carmela Zito, ed Enza Pappalardo.

«Un impegno doveroso da parte dell’Amministrazione comunale – ha detto il Sindaco Paolo Amenta – al quale abbiamo subito aderito,  già dallo scorso anno, grazie all’impegno della Biblioteca Comunale e ai giovani Volontari della Lettura che sono riusciti a ridare alla Biblioteca quel ruolo sociale che le è consono. Le Biblioteche, infatti, non vanno viste solo come un luogo depositario di conoscenza e sapere, ma piuttosto come luogo di incontro, di rafforzamento dei rapporti sociali, e di confronto. Un luogo in cui i cittadini si formano, anche incontrando la  Cultura e il Libro, strumenti straordinari che ci accompagnano nella crescita. Un percorso che senza dubbio va iniziato, come è stato sperimentato, sin da piccoli».

Il primo appuntamento formativo, riservato ad Educatori, Docenti e Genitori, è fissato per Venerdì 24 Ottobre, con inizio alle ore 9:30 nella Saletta dell’Agenzia di Sviluppo degli Iblei (Gal Val d’Anapo) al 1° piano del Palazzo Municipale in via P. Jolanda n. 51.

 

 

 


getfluence.com
In alto