News

Canicattini, conclusa la terza edizione della Fiera Regionale Agro Zootecnica

CANICATTINI – È calato il sipario sulla 3° Fiera Regionale Agro Zootecnica di Canicattini Bagni, promossa dall’AMI, Associazione culturale Agro Industrie “Monti Iblei”, presieduta da Nicola Antonio Uccello, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Canicattini Bagni, il Gal NatIblei, l’Agenzia di Sviluppo degli Iblei – Gal Val d’Anapo,  il patrocinio del Comune di Noto e dell’Unione dei Comuni “Valle degli Iblei”, ed il contributo di aziende private.

Quattro giorni, quelli che hanno preso vita al Foro Boario di Contrada Bagni, e che hanno visto al centro dell’interesse di migliaia di visitatori ed operatori del settore, il meglio della Zootecnia iblea, dell’Agroalimentare, della Meccanica e l’Innovazione tecnologica, assieme  alle “eccellenze” del territorio, dalle produzioni di qualità al ricco patrimonio enogastronomico rappresentato dalla Dieta Mediterranea, a quello naturalistico di un’area vasta di grande bellezza, gli Iblei, con la sua biodiversità ed unicità, l’Archeologia e la Cultura dei luoghi patrimonio Unesco, da Siracusa a Pantalica alla zona montana del siracusano, al centro del quale si trova Canicattini Bagni che ne ha assunto il coordinamento progettuale.

«Un progetto ed un modello di sviluppo sostenibile – ha avuto modo di ribadire il Sindaco Paolo Amenta dando appuntamento al prossimo anno – quello su cui puntiamo e su cui in questi giorni ci siamo confrontati, assieme agli altri Sindaci dei Comuni montani, agli operatori, dagli allevatori ai produttori della terra, alle imprese che guardano all’innovazione e al mondo della ricerca, e quindi le Università, per noi fondamentali in questo percorso, che riscuote sempre maggiori consensi a testimonianza di una scelta giusta ed appropriata per la crescita ed il futuro di questa area così ricca e produttiva. Da questo piccolo Foro Boario, da Canicattini Bagni e dalla sua Fiera, frutto del lavoro sinergico pubblico-privato, in questi anni è venuto alla luce un potenziale umano e professionale di grande valore, un capitale sociale, con il quale affrontare la sfida dello sviluppo e della competitività, utilizzando al meglio le risorse che arrivano dalla nuova programmazione europea 2014-2020, così come quelli delle messi a disposizione a livello regionale e nazionale».

«Anche in questa edizione, che ci ha visti impegnati non più nelle tradizionali tre giornale degli anni precedenti, ma bensì in quattro giornate, con uno sforzo organizzativo maggiore – ha aggiunto Nicola Antonio Uccello, Presidente dell’Associazione  culturale Agro Industrie “Monti Iblei” – riscuotendo il consenso di migliaia di visitatori, sicuramente ben oltre le 20 mila presenze dello scorso anno, abbiamo acceso i riflettori su settori produttivi importanti, e non solo sull’Agro Zootecnico. Questo, d’altra parte, l’obiettivo della Fiera canicattinese, per cui voglio ringraziare tutti, dal Sindaco Paolo Amenta, all’Amministrazione comunale di Canicattini Bagni, quella di Noto, l’Unione dei Comuni “Valle degli Iblei”, gli incubatori di sviluppo come l’Agenzia di Sviluppo degli Iblei, il Gal Natiblei, i relatori dei vari Forum ch abbiamo svolto, i tanti volontari impegnati, dal Gruppo di Protezione Civile ai giovani del Servizio Civile Nazionale di Canicattini, dall’Ente Fauna Siciliana agli animatori dei laboratori per bambini, Nati per Leggere della Biblioteca comunale “G. Agnello” e Tararì Tararera, la Polizia Municipale, i soci dell’AMI, l’Ufficio Stampa del Comune, il gruppo di musica popolare “I Perciazzucca”, la Scuderia Luigi Runza che ci ha allietati con gli spettacoli equestri, i tanti artisti che si sono esibiti, Giancarlo Cultrera (Principe Giank), voce di questi quattro giorni, e naturalmente tutti gli allevatori e gli espositori che sono stati presenti in fiera, così come i tanti che ci hanno dato una mano e ci sono stati vicini. Grazie a tutti loro questo appuntamento diventa sempre più una vetrina regionale di tutto il territorio ibleo».

E la quarta giornata dell’appuntamento fieristico si è conclusa in serata con l’estrazione dei premi della Lotteria della Fiera e la premiazione degli “stand” più belli, con al primo posto “Dolce e Salato Siciliano” di Gabriele Lo Monaco, alla sue spalle ex aequo il Vivaio Maeggio srl e Linea Verde di Sebastiano Melluzzo. Premi anche per gli allevatori e le Aziende agricole presenti: Az. Agr. Uccello Salvatore; Az. Agr. Rosana Emanuele; Az. Agr. Ferla Salvatore; Az. Agr. Smiriglio Salvatore; Az. Amenta Rosalia; Az. Cavalieri Vincenzo.

 


getfluence.com
In alto