Archivio

Celebrata a Siracusa la Festa della Guardia di Finanza

guardia di finanza

SIRACUSA – Si è appena conclusa, all’interno della caserma M.A.V.M. Ten. Alfredo Lombardi, alla presenza del Comandante Provinciale, Colonnello Antonino Spampinato, la celebrazione del 241° anniversario della fondazione della Guardia di Finanza che, di fatto, ricorre il 21 giugno. Nel corso della cerimonia, che ha avuto carattere interno, alla quale hanno preso parte una rappresentanza di finanzieri in servizio alla sede di Siracusa, data lettura del messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dell’Ordine del Giorno del Comandante Generale del Corpo – Gen. C.A. Saverio Capolupo, il Comandante Provinciale ha tenuto un breve discorso dopo il quale sono state consegnate ricompense di ordine morale concesse dal Comandante Regionale Sicilia, Gen. Div. Ignazio Gibilaro a coloro che si sono distinti nelle attività operative. L’indirizzo di politica economica, finanziaria e fiscale indicato nel documento programmatico, per il 2015, ha previsto sostanzialmente: una maggiore semplificazione e trasparenza del sistema fiscale; un potenziamento della lotta all’evasione. Per il perseguimento delle suddette finalità la Guardia di Finanza ha progettato dei piani operativi sinergici, quale strumento di attuazione e controllo, suddivisi in tre obiettivi strategici volti alla:  tutela delle “entrate” dello Stato, attraverso la lotta all’evasione, elusione e frodi fiscali; tutela delle “uscite” di risorse pubbliche, attraverso il contrasto agli illeciti in materia di spesa pubblica; tutela del mercato e dei capitali, attraverso il contrasto alla criminalità economico-finanziaria; un obiettivo strutturale, per il concorso alla sicurezza interna ed esterna del Paese. In attuazione di quanto evidenziato, il Comando Provinciale, nei primi 5 mesi di quest’anno, ha impiegato le proprie risorse per il perseguimento dei seguenti obiettivi: 1° OBIETTIVO STRATEGICO (SEGMENTO ENTRATE) Attuato attraverso piani operativi previsti a contrasto delle varie forme di evasione fiscale, ha evidenziato i seguenti risultati con l’esecuzione di: 243 interventi (verifiche e controlli) condotti nei confronti di professionisti ed imprese rilevando: a) nel campo dell’imposizione diretta, complessivamente, ricavi non dichiarati per circa € 27 milioni con l’individuazione di 22 soggetti sconosciuti al fisco tra evasori totali e paratotali nonché di quantificare ritenute operate e non versate (denaro trattenuto sulla retribuzione del lavoratore e non versato allo Stato) per circa € 720 mila; b) nel campo dell’imposizione indiretta, sono state rilevate violazioni per oltre 5 milioni di I.V.A. (relativa, dovuta e non versata); c) 87 lavoratori “in nero” ed “irregolari”, impiegati da 22 datori di lavoro; d) in materia di scontrini e ricevute fiscali, le violazioni constatate nei confronti di coloro che hanno l’obbligo del rilascio sono del 46% dei controlli effettuati. Sono state inoltrate 16 proposte di sospensione dell’attività per reiterate violazioni all’emissione dello scontrino o ricevuta fiscale e sono state eseguiti 38 provvedimenti di chiusura; e) 26 imprenditori responsabili di frodi e reati fiscali denunciati all’Autorità Giudiziaria; sequestri di beni e utilità nei confronti di 15 imprenditori denunciati per reati tributari, sino all’ammontare per equivalente delle imposte evase per oltre € 4.400.000,00; 791 controlli su strada, di cui 638 su ogni tipo di veicolo commerciale utilizzato per il trasporto delle merci, 153 inerenti la circolazione di prodotti soggetti ad accise e 66 per rilevamenti sugli indici di capacità contributiva; 12 interventi per la prevenzione e repressione dei fenomeni di giochi illegali e scommesse clandestine con la denuncia di 14 soggetti e il sequestro di 8 videpoker e personal computer. 2° OBIETTIVO STRATEGICO (SEGMENTO USCITE) Attuato attraverso piani operativi previsti a contrasto delle varie forme di illegalità perpetrate nella spesa pubblica, ha evidenziato i seguenti risultati: accertate frodi nella percezione di finanziamenti pubblici sotto forma di: fondi strutturali per oltre €. 3.000.000,00 e la denuncia di 10 soggetti;  politica agricola per € 883.000 e la denuncia di 10 soggetti; rilevate condotte illecite nelle procedure di affidamento degli appalti pubblici: per un valore affidato irregolarmente per complessivi € 9.000.000 e la denuncia di 19 soggetti; segnalata la responsabilità amministrativa per danni erariali di oltre 8 mln. di euro e la denuncia di circa 20 soggetti tra dirigenti e dipendenti pubblici responsabili di:  assunzioni e promozioni di personale presso enti locali in assenza di pubblici concorsi; · assenteismo ingiustificato dal posto di lavoro e il contemporaneo svolgimento di altre attività lavorative; scoperte truffe nei settori della: previdenza: per un ammontare complessivo di erogazioni indebitamente percepite pari a € 160.000 e la denuncia di 5 soggetti; assistenza: per prestazioni sociali agevolate (borse di studio – buoni libri – ammissione a gratuito patrocinio) indebitamente richieste e ricevute; sanità: per Ticket sanitari non corrisposti pari a €. 33.000 e la denuncia di 182 soggetti, di cui 2 medici. 3° OBIETTIVO STRATEGICO (SEGMENTO TUTELA MERCATI E CAPITALI) Attuato attraverso piani operativi previsti a contrasto della criminalità economicofinanziaria, ha evidenziato i seguenti risultati: in materia di riciclaggio di capitali di provenienza illecita, effettuato l’approfondimento di n.26 Segnalazioni di Operazioni Sospette; nel campo dell’applicazione delle misure di prevenzione patrimoniale, eseguiti: n.13 accertamenti patrimoniali con la confisca di automezzi, ville, appartamenti, attività commerciali e disponibilità finanziarie del valore di circa 3 mln di euro; nell’ambito della tutela dell’economia e del risparmio sono stati effettuati 13 interventi che hanno permesso di constatare:  reati societari di bancarotta, sottrazione fraudolenta delle imposte e omessi versamenti di ritenute e IVA per complessivi 8 mln di euro;  appropriazione indebita e truffa da parte di un agente assicurativo per circa 1 mln di euro; a tutela del mercato dei beni e servizi attraverso l’esecuzione di 60 interventi congiunti nei confronti di soggetti economici potenzialmente più a rischio tra cui ambulanti di varie etnie e operatori cinesi da cui è scaturito il sequestro di: oltre 1.600.000 prodotti tra contraffatti e privi delle dotazione di sicurezza 2.000 prodotti per violazione del made in Italy e del diritto d’autore; OBIETTIVO STRUTTURALE (CONCORSO NELLA SICUREZZA INTERNA ED ESTERNA DEL PAESE) a contrasto degli altri traffici illeciti, fra cui quelli in materia di sostanze stupefacenti ed armi ed all’immigrazione clandestina, il concorso al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica ed alla tutela dell’ambiente: stupefacenti: 29 interventi effettuati, 3 persone arrestate e 6 denunciate a piede libero per detenzione e spaccio; 21 assuntori segnalati al Prefetto; sequestrati 853 grammi di hashish e marijuana, 13 grammi di cocaina ed eroina; contrasto al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina: ad oggi, vi sono stati 28 sbarchi e sono giunti quasi 10.000 migranti. Sono state arrestate 28 persone; interventi a tutela del territorio e dell’ambiente: 3 interventi che hanno permesso di scoprire discariche abusive e sversamenti di acque reflue in zone non autorizzate; il servizio di pubblica utilità “117” continua a prestare alla cittadinanza un contatto e una comunicazione immediata, idonei a fornire un valido ausilio per il controllo e la tutela del territorio e del cittadino stesso. In questi mesi, solo per lo specifico comparto, sono state impiegate 607 pattuglie. In sintesi: nel settore della tutela delle entrate: conclusi 243 interventi, tra verifiche e controlli, in materia di IVA e imposte dirette, procedendo al recupero di circa 27 milioni di euro sottratti all’imposizione; denunciato alla competente Autorità giudiziaria 26 soggetti per reati fiscali, accertando 31 violazioni alla normativa penale tributaria; individuato 87 lavoratori completamente in nero o irregolari e segnalato 22 datori di lavoro; eseguito 1.425 controlli strumentali sul corretto rilascio dello scontrino e della ricevuta fiscale, con una percentuale di irregolarità del 46%; nel settore della tutela della spesa pubblica: accertato indebite percezioni di finanziamenti in danno del bilancio dell’Unione Europea, nazionale e locale per circa 12 milioni di euro, denunciando 25 soggetti;  nel contrasto alla criminalità organizzata ed ai traffici illeciti: sequestrati beni per oltre 3 milioni di euro, denunciando 10 soggetti, di cui 11 in stato di arresto; sottratto dal mercato oltre 500.000 articoli, contraffatti e/o nocivi alla salute e sicurezza pubblica, denunciando oltre 20 soggetti. Nel corso della cerimonia sono stati premiati i militari che si sono distinti in attività di servizio di particolare rilievo: ENCOMIO SEMPLICE concesso ad appartenenti al Nucleo PT di Siracusa con la seguente motivazione:

Partecipavano ad un’articolata indagine di polizia economico-finanziaria nei

confronti di un gruppo di società operante nel settore delle costruzioni edili, che

consentiva di constatare fatture per operazioni inesistenti per 23 milioni di euro, 1,1

milioni di euro nel settore delle Imposte Dirette e 4,5 milioni di euro in quello

dell’I.V.A. sottratti a tassazione, nonché di denunciare all’Autorità Giudiziaria n. 5

soggetti per reati tributari. Provincia di Siracusa, dicembre 2012 – aprile 2014 ”.

ENCOMIO SEMPLICE concesso ad appartenenti alla Compagnia di Augusta con la

seguente motivazione:

Avviavano ed eseguivano pregevolmente una complessa attività di polizia

tributaria nei confronti di una società operante nel settore del commercio all’ingrosso

di carni, che consentiva di constatare oltre 28 milioni di euro nel settore delle

Imposte Dirette e circa 3 milioni di euro in quello dell’I.V.A. sottratti a tassazione,

nonché di deferire all’Autorità Giudiziaria n. 2 soggetti per reati tributari. Provincia di

Siracusa, agosto 2013 – maggio 2014 ”

ENCOMIO SEMPLICE concesso ad appartenenti alla Compagnia di Siracusa con la

seguente motivazione:

Conducevano efficacemente un’incisiva indagine di polizia giudiziaria finalizzata

alla repressione del fenomeno dell’assenteismo all’interno di un’Amministrazione

pubblica, che si concludeva con la segnalazione all’Autorità Giudiziaria di n. 33

soggetti, di cui n. 9 sospesi dall’esercizio di un pubblico ufficio. Siracusa, gennaio

2013 – marzo 2015 ”.

ENCOMIO SEMPLICE concesso ad appartenenti alla Tenenza di Noto con la

seguente motivazione:

Fornivano pregevole e qualificato apporto personale nell’esecuzione di

un’articolata indagine di polizia giudiziaria nel settore delle frodi a danno del Servizio

Sanitario Nazionale, che si concludeva con la segnalazione all’Autorità Giudiziaria di

nr. 322 soggetti, di cui n. 44 medici. Provincia di Siracusa, novembre 2013 – maggio

2014 ”

ENCOMIO SEMPLICE concesso ad appartenenti al Comando Provinciale di

Siracusa ed alla Compagnia di Siracusa con la seguente motivazione:

“““ Fornivano elevato e prezioso contributo nell’attuazione di un’efficace ed articolata

operazione interforze finalizzata al contrasto dell’immigrazione clandestina via mare

che, oltre a garantire l’ordine e la sicurezza pubblica e l’aiuto umanitario agli

innumerevoli cittadini stranieri sbarcati sulle coste siracusane, permetteva di

fronteggiare compressivamente n. 114 sbarchi e di soccorrere ed identificare n. 42

mila migranti, pervenendo altresì all’arresto di n. 188 soggetti. Provincia di Siracusa,

ottobre 2013 – ottobre 2014”””.

ELENCO DEI MILITARI PREMIATI:

Ten. Col. Eugenio BUA; Cap. Domenico PELUSO; Cap. Dario BORDI; Ten.

Alessandra FALCONE; Ten. Alessandro MAZZA; Lgt Giovanni CALLARI; Lgt

Salvatore AMMIRANTE; Lgt Antonio FRATICELLI; Lgt Francesco TIRALONGO;

M.A. (ora Lgt) Vito DIPALO; M.A. Antonino SESSA; M.C. Corrado ZUPPARDI; M.C.

Salvatore SEGUENZIA; M.C. Massimo PANESSIDI; M.C. Francesco GRIMALDI;

M.C. Massimiliano CRISAFULLI; M.C. Gianluca CASTELLI; M.O. Guglielmo

ALLIBRIO; M.O. Diego CAPRIO; Brig. Capo Mario TILOTTA; Brig. Gaetano ALOTA;

V.B. Antonio BONACCI; App. Sc. (ora V.B.) Roberto IACONO; V.B. Massimo

CIVELLO; App. Sc. Sebastiano LONGO; App. Sc. Francesco MARESCALCO; App.

Sc. Michele CACCAMO; App. Sc. Rino MORGANTE; App. Sc. Andrea Domenico

BRUNO; App. Sc. Salvatore PUGLISI; App. Sc. Salvatore ALAIMO; App. Sc.

Giuseppe SGARRATA.


La Gazzetta Siracusana su facebook

LE CITTÀ DEL NETWORK

Copyright © 2023 La Gazzetta Siracusana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2016/2023 PF Editore

In alto