News

Confindustria Siracusa, neo presidente di sezione Luigi Boccadifuoco: le priorità dei porti di Augusta e Siracusa

SIRACUSA – Rinnovate le cariche della sezione Economia del mare, Trasporti e Logistica di Confindustria Siracusa. L’assemblea, svoltasi nel pomeriggio del 2 agosto, ha eletto Luigi Boccadifuoco (M.S. Giovanni Boccadifuoco Figli srl) presidente della Sezione per il biennio 2021-23.

Il consiglio di presidenza è composto dal vicepresidente Renato Speranza (Anapo srl) e da Alfredo Boccadifuoco (M.S. Giovanni Boccadifuoco Figli srl), Domenico Tringali (Tringali srl) e Marcello Tringali (Augusta Shipyard).

Il neo presidente Luigi Boccadifuoco (nella foto di copertina, ndr) ha stilato, insieme al consiglio, le linee programmatiche di azione del suo mandato. “Occorre – ha detto – ottimizzare le sinergie all’interno degli scali di competenza dell’Autorità di sistema portuale del mare della Sicilia orientale, garantendo sia la movimentazione delle merci che l’attività crocieristica, in modo che il risultato finale sia quello di aumentare la competitività degli scali e la produttività degli operatori dell’area”.

“Ritengo necessario, inoltre, che venga completato rapidamente il raccordo ferroviario con il porto di Augusta e realizzato l’impianto off-shore di stoccaggio del Gnl – ha sottolineato – Tali attività sono indispensabili, insieme all’attivazione delle Zone economiche speciali e alla realizzazione delle bonifiche, non solo per la loro utilità, ma perché indispensabili per la qualificazione del porto di Augusta come porto “core” per l’attribuzione dei finanziamenti”.

Luigi Boccadifuoco e il consiglio di presidenza, congiuntamente, fanno sapere inoltre che ritengono “di fondamentale importanza garantire la sicurezza degli operatori portuali, procedendo al più presto alla rimozione delle due gru contenitori collocate nelle banchine commerciali, pavimentando i piazzali e più in generale appaltando al più presto le opere di manutenzione straordinaria di tutto il porto commerciale”.

“Per ciò che concerne il porto di Siracusa – ha concluso il presidente della sezione Economia del mare – è importante che in tempi brevi venga consegnata alla Capitaneria di porto la banchina numero 2, rendendola così fruibile agli operatori economici, e abbia inizio la progettazione di una stazione marittima al servizio del traffico passeggeri”.


In alto