News

Floridia, anche la Misericordia aderisce all’iniziativa “Io non Rischio”

Floridia – anche la Misericordia di Floridia aderisce all’iniziativa “Io non rischio” buone pratiche di protezione civile promossa dal dipartimento nazionale di protezione civile dall’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, l’Anpas e Reluis.

I volontari della Fraternità di Misericordia sono presenti con uno stand e spiegheranno ai cittadini le pratiche da usare durante un evento sismico o un evento alluvionale.

“Io non rischio è una campagna informativa nazionale sui rischi naturali e antropici che interessano il nostro Paese, realizzata con  le Regioni e i comuni interessati. Si rivolge ai cittadini – spiegano gli enti che hanno promosso l’iniziativa – con l’obiettivo di promuoverne un ruolo attivo nel campo della prevenzione”.

“Abbiamo aderito anche quest’anno  -ha dichiarato  Salvatore Romano della Misericordia Floridia  – all’iniziativa io non rischio per sensibilizzare la cittadinanza ad eventuali terremoti, maremoti e alluvioni. “In caso dei terremoti mettersi sotto le travi, sotto i banchi se si è a scuola. In caso di maremoto allontanarsi il più possibile dalle spiagge. Per quanto riguarda invece gli alluvione bisogna andare sempre nei posti più alti”.

“La nostra esperienza ad Amatrice è stata bellissima. Abbiamo avuto nuove conoscenze, abbiamo lasciato il nostro cuore. Ci siamo fatti valere fin dal primo giorno che siamo arrivati nelle zone terremotate. Abbiamo rivoluzionato il campo dove erano gli sfollati – ci hanno dichiarato Emilio Romano e Lorenzo Pavano, abbiamo costruito una casetta. Siamo partiti con la colonna mobile della protezione civile regionale il 9 settembre a due settimane dal terremoto. Noi volontari della Sicilia siamo stati il gruppo più allegro che c’è stato. La Sicilia è stato il gruppo dominante nel campo di Sant Angelo di Amatrice. LA sera facevamo divertire i bambini con vari giochi per portare un po’ di allegria in quei momenti di tristezza e per far loro dimenticare per qualche minuto il terremoto. Abbiamo portato un po’ di sorriso a chi in quel momento ne aveva di bisogno”.

Lo stand della Misercordia resterà in Piazza Umberto I° fino a domani sera


getfluence.com
In alto