News

Floridia, chi ha rubato i tre cuccioli di cane del sig. Cocco lì restituisca sono la sua famiglia. Intervento dell’Ente Fauna Siciliana

12729265_1207280622635010_8855985173366127657_n

Floridia – Nei giorni scorsi durante il carnevale sono stati rubati tre cuccioli di cane di proprietà del Sig. Giorgio Cocco che da qualche mese vive in una roulotte senza luce e senza servizi igienici. Da anni aspetta un alloggio in una casa. La sua unica famiglia sono i suoi cani. Ma come detto nei giorni scorsi alcuni cani sono stati rubati. Sulla vicenda è intervenuta l’Ente Fauna Siciliana sezione randagismo di Floridia che in una nota dichiara: ” Chi ha rapito la famiglia del signor Giorgio Cocco, e soprattutto perché?  Proprio nei giorni, in cui l’Italia esprime il proprio parere sulle unioni civili, nel paese di Floridia in provincia di Siracusa succedono delle cose incresciose.  Il signor Giorgio Cocco, già noto alla cronaca locale, da alcuni giorni è costretto a vivere in una roulotte perché il comune non intende dargli una casa, negandogli uno dei principali diritti sanciti dal Diritto Costituzionale. Il tutto perché si è rifiutato di far chiudere i propri cani in canile, cani che insieme a lui formavano una vera famiglia. Ci tengo a precisare che i cani sono sempre stati tenuti nelle migliori condizioni possibili garantendo loro le migliori cure ed attenzioni. Ma questa famiglia , già segnata da tutte queste vicende, ha subito un altro duro colpo. Nella sera di domenica 7 febbraio – si legge -, Il signor Cocco ha trovato la porta della sua roulotte forzata e tre dei suoi cinque cuccioli spariti.  Il dolore di questa perdita è indescrivibile, a questo signore è stato portato via tutto, l’ amore di quei cagnolini cosi tanto amati e curati, che adesso però qualcuno ha rapito, è stata ”portata” via anche la casa dove abitava e accudiva i suoi cani. Ora provate ad immaginare se qualcuno provasse a toccarvi il vostro amico a quattro zampe, il vostro cucciolo, che forse proprio mentre leggete queste righe vi sta guardando con quei suoi occhi dolci e pieni di amore e adesso pensate se quel cucciolo, che voi considerate come un figlio,( spero sia cosi per tutti voi), vi fosse tolto con la forza. Ora mi rivolgo a chi ha compiuto questo gesto abominevole, leggi la tua coscienza e pensa se qualcuno provasse a toccare la tua famiglia, ripensa a ciò che hai fatto e prova a rimediare. Floridia soffre già troppo per i suoi randagi. Nella speranza che il signor Cocco possa riabbracciare la sua famiglia al completo e magari non più in una roulotte senza acqua e senza luce ma dentro la sua casa, facciamo un appello alle persone che hanno compiuto questo gesto: restituite i cani al suo legittimo proprietario! Il carnevale è finito, la musica si è spenta e i coriandoli spazzati ora chiediamo al nostro sindaco di pensare anche a chi non può difendersi da solo, aiutiamo i nostri randagi e chi si occupa di loro”.


In alto