Cronaca

Floridia, evasione fiscale, contestate a ditta floridiana fatture false per 90 mila euro

FLORIDIA – La Guardia di Finanza di Siracusa, nell’ambito degli obiettivi programmatici, finalizzati al contrasto dell’evasione fiscale nel settore delle imposte dirette, indirette e degli altri tributi, ha eseguito, dal mese di febbraio al mese di agosto 2016, una complessa ed articolata attività di polizia economico-finanziaria, nei confronti della Cayenne Servizi S.r.l. di Floridia, all’epoca dei fatti operante nei settori della consulenza aziendale e del commercio all’ingrosso e al dettaglio di autovetture.

L’attività ispettiva è stata condotta dalla Compagnia di Siracusa, al termine della quale è emerso che l’azienda sarebbe stata “evasore paratotale” per l’anno 2011: avrebbe adempiuto irregolarmente agli obblighi di natura contabile, occultando al fisco operazioni imponibili IVA ed omettendo il versamento delle imposte dovute. Secondo le Fiamme Gialle aretusee, si tratta di una presunta frode all’Erario, perpetrata attraverso l’emissione di fatture per operazioni inesistenti nei confronti della R.D.G. S.r.l. e P&G Corporate S.r.l., con sedi in Roma, al fine di consentirne l’evasione.

Tra l’altro, per quanto reso noto dalla Guardia di Finanza, una delle due società utilizzatrici delle fatture false, la P&G Corporate S.r.l., non risulta essere nuova ad un giro di false fatturazioni, come di recente è emerso in un più ampio filone di inchiesta per corruzione ed evasione fiscale condotta dalla Guardia di Finanza di Roma su delega della Procura capitolina.

A conclusione di indagini delegate, il Procuratore della Repubblica di Siracusa, dott. Francesco Paolo Giordano, ha emesso nei confronti di C.D., amministratore della Cayenne S.r.l., l’avviso di chiusura delle indagini preliminari ed informazione di garanzia, per l’emissione di fatture per operazioni inesistenti nei periodi d’imposta 2012 e 2013, per un importo di circa 90 mila euro.


In alto