Elezioni amministrative 2020

Floridia, i candidati sindaco si rivolgono alle autorità dopo l’aggressione subita da proprietaria di un bar

FLORIDIA – Dopo l’aggressione da parte di un uomo in evidente stato di ebrezza alla proprietaria di un bar del centro storico di Floridia, i candidati a sindaco Burgio, Carianni, Faraci, Fontana, Gallitto, Limoli e Romano hanno inviato una lettera al Presidente della Regione, al Prefetto di Siracusa, al Questore di Siracusa, al Comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri e alla Tenenza Carabinieri di Floridia.

I sottoscrittori della missiva scrivono: “Esprimiamo profonda preoccupazione per i recenti fatti balzati sulle cronache locali che hanno turbato la vita della comunità floridiana mettendo in serio pericolo l’incolumità dei nostri concittadini. L’autore di tali fatti, nella giornata di ieri, è stato processato per direttissima in seguito all’ennesimo arresto da parte dei Carabinieri della Tenenza di Floridia per evasione dagli arresti domiciliari dopo una tentata rapina e lesioni personali. Da quando si è trasferito a Floridia, l’individuo in questione, in perenne stato di ebrezza, non osserva la consegna di restarne chiuso nella propria abitazione seminando così il terrore nelle vie cittadine e nel quartiere in cui risiede. Benché sia stato sottoposto in arresto per evasione, è stato sistematicamente “liberato” per il reato commesso e risottoposto ai domiciliari”.

“Non entriamo nel merito della decisione adottata dal giudice – scrivono i candidati a sindaco – ma, senza fare il processo alle intenzioni e semplicemente considerando gli spiacevoli eventi accaduti in questi ultimi giorni, che hanno visto alcuni esercizi pubblici cittadini oggetto delle incursioni devastanti da parte dell’arrestato, ci chiediamo preoccupati quanta utilità possa avere il provvedimento adottato per un individuo abituato ad eludere con disinvoltura l’obbligo dei domiciliari imposto dall’autorità giudiziaria e a seminare il panico nella popolazione. Confidiamo, pertanto, che le autorità competenti non sottovalutino la pericolosità del soggetto in questione mettendo nelle condizioni di non nuocere più e che gli organi di pubblica sicurezza non abbassino la guardia nei confronti dello stesso. Saremo vigili e attenti affinché  non si ripetano episodi e non faremo mai mancare la nostra presenza e il nostro conforto a chi è stato colpito dall’ignobile ed esecrabile violenza. Esprimiamo la nostra solidarietà agli esercizi commerciali e ai concittadini che sono stati oggetto delle turpi azioni, auspicando che il clima di serenità e di sicurezza sia ripristinato quanto prima in seno alla comunità”.


getfluence.com
In alto