News

Floridia, le istituzioni ricordano l’imprenditore Nuccio Sortino assassinato un mese fa

FLORIDIA – Ad un mese dal tragico omicidio dell’imprenditore Nuccio Sortino fa parte di tre balordi, la figura di questo padre di famiglia e grande lavoratore è stato ricordato dalla Federazione Antiracket Italiana alla presenza del Prefetto di Siracusa Armando Gradone dei vertici delle forze dell’ordine della provincia e del Presidente onorario della FAI Tano Grasso. Erano anche presenti i sindaci di Floridia Scalorino e di Solarino Sebastiano Scorpo.
Alla manifestazione di questa sera che si è svolta nell’aula consiliare del comune di Floridia erano presenti anche i figli della vittima. Il Presidente provinciale dell’Associazione Antiracket, Paolo Caligiore ha detto che la associazione antiracket Floridia-Solarino è stata intitolata alla memoria dell’imprenditore floridiano Nuccio Sortino per il suo impegno all’interno dell’associazione e per ricordarlo sempre. Nei vari interventi i presenti è stata sottolineata la vicinanza ai figli di Sortino per il momento che stanno vivendo e che gli staranno sempre vicini anche nel momento in cui i riflettori si saranno spenti. Un plauso è stato fatto alle forze dell’ordine che dal giorno dopo l’omicidio stanno controllando capillarmente i territori di Solarino e Floridia.

Scalorino: “E’ un momento organizzato dalla federazione antiracket italiana. Abbiamo il piacere di avere la presenza di Tano Grasso qui Floridia per non dimenticare la tragica vicenda che ha coinvolto Nuccio Sortino. Oggi da parte dei commercianti floridiani e in modo particolare da parte delle associazioni antiracket Floridia e Solarino è stata organizzata questa iniziativa in ricordo di Nuccio Sortino. Ovviamente non ci fermiamo qui perché già da parte dell’amministrazione comunale è stata organizzata una fiaccolata per domenica 9 ottobre dopo la santa messa che si terrà in Chiesa Madre. La fiaccolata percorrerà le vie principali del paese. La fiaccolata è stata voluta fortemente dalla amministrazione a verranno coinvolte tutte le autorità civili e militari della città di Floridia e di Solarino. Questo per non dimenticare facilmente qual tragico evento che un mese fa ha fortemente scosso la città di Floridia”.

Paolo Caligiore presidente provinciale della Federazione Antiracket Italiana: “ Noi non dimentichiamo la memoria di Nuccio verrà ricordata sempre. Parteciperemo alla fiaccolata del 9 ottobre. Oggi sono venuti tutti i vertici delle forze dell’ordine con la presenza del Prefetto e di Tano Grasso proprio a dimostrare che l’associazione antiracket, la FAI in questo senso è una grande famiglia. Siamo stati vicino alla famiglia di Nuccio fin dal primo momento ma continueremo a starci anche a riflettori spenti”. Sulla questione delle estorsioni in provincia Paolo Caligiore ci ha risposto: “Ci sono dei movimenti e bisogna svegliarsi non possiamo pretendere che siano le forze di polizia a fare pulizia quando noi facciamo gli omertosi o ci muoviamo in un certo modo e capiamo che anche da parte ci deve essere la ribellione in questo senso ma non possiamo pretendere che le cose ci cadano dal cielo. Le forze di polizia stanno facendo il loro dovere anche noi come cittadini e come imprenditori se vogliamo restare imprenditori liberi dobbiamo fare necessariamente la nostra parte. Le paure mettiamole da parte. Le paure se restiamo da parte ma se siamo un gruppo, se siamo tanti incominciamo a ragionare in modo diverso”.

Una targa è stata consegnata i figli di Nuccio Sortino. Il figlio Angelo ha detto: “io sarei molto felici se tutti i commercianti che hanno subito qualche piccolo screzio da parte di questi persone nel passato lì denuncino perché solo così possiamo dare un bel segnale”.

Sul fatto che bisogna denunciare i fatti estorsivi il presidente onorario dalla FAI Tano Grasso ci ha risposto: “Si è il modo migliore per rendere onore alla memoria di Nuccio Sortino. Qui ci sono attività estorsive in atto che non vengono denunciate. Ci sono stati atti intimidatori che sono esplicitamente sintomatici di una attività estorsiva. Allora, il messaggio rivolto ai nostri colleghi è di iniziare a reagire a denunciare sapendo come ha dimostrato questa vicenda che c’è uno scenario fatto da istituzioni e associazioni che sa essere alla parte dei commercianti”

Prefetto Gradone: “ Guardi, l’omicidio di Sortino è stato un evento davvero raccapricciante per le modalità, per la spregiudicatezza, la freddezza, lo sprezzo della vita, che è stato dimostrato da minorenni. E allora proprio perché si è trattato di un evento così raccapricciante compiuto da giovani minorenni è evidente che un evento del genere non può non farci chiedere in che modo noi possiamo sensibilizzare l’intera comunità a partire ovviamente dagli studenti delle scuole. Interrogarci sul perché comportamenti così riprovevoli possono trovare radicamento nelle nostre comunità. Perché è evidente che comportamenti di questo genere a mio avviso non possono non avere avuto dei precedenti, delle manifestazioni in qualche contesto di vita frequentato da questi ragazzi e da altri ragazzi. Quante altre persone erano consapevoli che in giro vi sono persone che hanno questo tipo di condotte e quante eventualmente altre persone di quest’età minorenni o anche maggiorenni hanno l’abitudine di comportarsi in un modo così sfrontato facendo sfoggio di spregiudicati, di capacità di sopraffazione di dominio sugli altri, di violenza sugli altri. Sono episodi che evidentemente non possono nascere all’improvviso come fulmini a ciel sereno, sono sicuramente eventi tragici che hanno un riferimento ad un humus ad una forma di cultura che deve essere necessariamente presente sul territorio. Ecco il perché di una richiesta di una riflessione che deve coinvolgere il mondo della scuola ma che possibilmente debba coinvolgere altri ambiti di vita dove interrogarsi su queste vicende secondo me animare una discussione che coinvolga tutti e non soltanto il mondo della scuola. E’ evidentemente che siamo di fronte ad un fatto di cultura e vedere quanto sia presente questo tipo di cultura e sradicarla del tutto da questo territorio”.


getfluence.com
In alto