News

Floridia, padre Francesco Mangiafico presiede la sua prima messa in chiesa Madre

FLORIDIA – Comunità parrocchiali in festa ieri pomeriggio a Floridia per la prima messa presieduta dal novello sacerdote floridiano Francesco Mangiafico ordinato presbitero sabato scorso insieme ad altri tre giovani Paolo Amara, Daniele Baggieri e Luigi Salonia. Una festa che arriva dopo 21 anni dall’ultima ordinazione sacerdotale di un giovane floridiano. Infatti, nel marzo del 1997 veniva ordinato sacerdote Mons. Salvatore Garro attuale rettore del Seminario Arcivescovile di Siracusa. Alla celebrazione Eucaristica svoltasi in Chiesa Madre  erano presenti i sacerdoti delle parrocchie floridiane, i tre nuovi sacerdoti novelli, e sacerdoti provenienti da fuori Floridia, i diaconi, i seminaristi che hanno voluto dimostrare il loro affetto nei confronti del neo sacerdote. Erano anche presenti i familiari di Francesco Mangiafico. Presente pure il Sindaco di Floridia Gianni Limoli.

“E’ la festa della comunione – ha detto  commosso l’Arciprete della Chiesa Madre Antonino Loterzo -, è la festa della gioia, del ringraziamento. Perché dietro ogni chiamato, dietro ogni persona ci sono delle famiglia, degli affetti, ci sono delle esperienze di fede. Ci sono dei momenti di gioia, di rinuncia, di sofferenza e tanti momenti di grazia. Non dimentichiamo mai che siamo vasi di creta ma non dimentichiamo che in questi vasi di creta il Signore affida la sua Misericordia, il suo perdono, la benedizione, la consolazione per poter essere strumento nelle mani del Signore. Non dimentichiamo che il Signore – aggiunge Padre Loterzo – ci manda come agnelli in mezzo ai lupi, in mezzo alle difficoltà. Il Signore ci conceda di essere in quell’atteggiamento di essere ben lieti di non portare noi stessi ma di portare Gesù in quella Gerusalemme che è il cuore di ogni persona”.

padre Antonino Loterzo

Prima del termine della Messa la giovane Flavia Farina dell’Azione Cattolica della Chiesa Madre a nome di tutta la comunità parrocchiale rivolgendosi al neo sacerdote ha detto: “Oggi, la città di Floridia, la comunità parrocchiale e le associazioni che fanno parte della nostra Chiesa Madre gioiscono ancor di più perché adesso sei qui, tra queste mura che per tutti noi da tanti anni rappresentano la nostra seconda casa. Se qui con noi non solo come “Francesco Mangiafico” anzi Ciccio Mangiafico, ma come Padre Francesco, padre dell’intera comunità parrocchiale, padre di quell’associazione che ti appartiene, che con te nelle vesti di presidente ha iniziato a vivere concretamente. E si proprio lei la nostra Azione Cattolica. I più grandi hanno visto crescere te, tu hai visto crescere noi piccoli ed alcuni di noi “piccoli” oggi possiamo dire con gioia di averti avuto sempre presente nelle nostre vite. Abbiamo mosso – aggiunge Flavia Farina – i primi passi in parrocchia con te, prima da accierrini, poi da giovanissimi e da giovani; continueremo a farlo sempre, da amici, da fratelli; e siamo certi che tu ci aiuterai a vivere in meglio la nostra vocazione, ci aiuterai a credere sempre più nel nostro Si. Ma come l’Azione Cattolica, anche tutte le realtà parrocchiali esistenti in questa nostra Chiesa Madre, in questa nostra casa, sono cresciute insieme a te nella fede in nostro Signore, che ci ha fatto un grande dono e a cui non smetteremo mai d dire grazie”.

flavia farina

Prima della benedizione il novello presbitero visibilmente commosso ha voluto ringraziare i presenti con un intervento. “Quando si riceve un dono – afferma padre Francesco Mangiafico occorre avere quell’autentico senso di gratitudine che ci permette di accogliere ciò che viene donato. Ti amo buon Dio e ti ringrazio per i suoi benefici. Ti rendo grazie Signore per il dono della vita. Per il nome pronunciato il giorno del mio battesimo: “Francesco con grande gioia la nostra comunità cristiana ti accoglie sei diventato nuova creatura e ti sei rivestito di Cristo. Ti rendo grazie per la mia famiglia, la mia amata famiglia. Per papà Paolo, mamma Lucia, per Maria, Santi, Gianfranco, Andrea, Martina, Grazia, Loro sono la mia vita!Signore benedicili e custodiscili. Ti rendo grazie Signore per tutte le persone che hanno dato volto al tuo Volto. Ripenso all’innocenza dei primi passi verso il sacramento dell’Eucarestia, a chi mi ha accompagnato. Ripenso agli incontri di preparazione per il sacramento della Confermazione. Ma non posso anche non ripensare agli spensierati di Mondo Giovani, Agli anni di Servizio nell’Azione Cattolica sia Parrocchiale che Diocesana. Agli anni vissuti come animatore del Progetto Policoro. Ti rendo grazie Signore per gli anni, tanti anni, pure troppi! Vissuti in Seminario. Ti ringrazio Signore per i padri – prosegue Padre Mangiafico – che hanno curato il mio cammino formativo, quelli di ieri e quelli di oggi. Da loro ho imparato il senso del servizio nella piena logica del dono”. Padre Francesco ha anche ringraziato il parroco e la comunità Parrocchiale della Chiesa Madre di Melilli dove sta svolgendo il suo servizio sacerdotale.


Un pensiero anche per la comunità della Chiesa Madre di Floridia: “Ti rendo grazie Signore per questa comunità parrocchiale – aggiunge Padre Francesco Mangiafico -, la “mia” Comunità parrocchiale. “Di qui sono passato e qui lascerò il mio cuore per sempre”! Sono tanti i ricordi, quante ne abbiamo fatte! La nostra comunità oggi gioisce perché accolgie un suo figlio che è diventato Padre. In questa storia ne è decisamente parte, ne siete parte. Grazie Signore per padre Antonino! E si! Grazie caro padre, grazie per la tua presenza, la tua attenzione, la tua schiettezza, la tua generosità, la tua discrezione, la tua capacità d’ascolto, la tua umiltà. E concedetemi, oggi e sottolineo oggi, di ricordare, di portare alla mente passando dal cuore, due fraticelli che hanno segnato la mia fanciullezza: Padre Giacinto e Padre Onorato”.


In alto